Ultime dal Blog ACP

Leggi altro »

A colpo d'occhio



Rubrica a cura di Enrico Valletta* e Martina Fornaro*


Muovi la rotella del mouse sull'immagine per fare lo zoom.

Quale diagnosi in questa neonata che non presenta altre note malformative?

Prova ancora scegliendo un'altra risposta.


Giusto!

Dislocazione congenita del ginocchio (genu recurvatum)
La dislocazione congenita del ginocchio (DCG) può essere monolaterale o bilaterale (come nella neonata in Figura 1). Nella neonata con DCG monolaterale, l’arto inferiore sinistro appare di 1 cm più corto del controlaterale con iperestensibilità del ginocchio di 18-20° e flessione attiva a 95-100°. Nella neonata con DCG bilaterale, le ginocchia sono mobilizzabili con una flessione a circa 90°, maggiore a destra, senza dolore significativo. In entrambi i casi il trattamento è conservativo: si posiziona in decubito supino con anche abdotte e flesse per facilitare la posizione in flessione del ginocchio e si attua massaggio decontratturante del quadricipite, provvedimenti che verranno proseguiti a domicilio (Figura 2). La contrattura dei quadricipiti si risolverà in 3-4 settimane.
La DCG si verifica in 1:100.000 neonati, prevalentemente di sesso femminile. Può essere un’anomalia isolata o associata ad una displasia evolutiva dell’anca (DEA) (30-70% dei casi) o con un piede torto. Le cause possono essere estrinseche da compressione intrauterina e malposizione in utero o intrinseche per anomalie genetiche, disordini neuromuscolari o quadri sindromici come le sindromi di Larsen, di Ehlers-Danlos o l’artrogriposi. Sono talora presenti, spina bifida, dislocazione del gomito, palatoschisi o criptorchidismo. Le forme isolate sono ben trattabili in maniera conservativa e hanno un’ottima prognosi funzionale a distanza.

Figura 1

dislocazionecongenita1

Figura 2

dislocazionecongenita2


(
171
Risposte totali)

* U.O. Pediatria, Ospedale G.B. Morgagni - L. Pierantoni, AUSL della Romagna, Forlì.

© Le immagini dei quiz della rubrica "A colpo d'occhio" sono di proprietà dell'ACP e non possono essere estrapolate e/o riprodotte.