ACP > Editoria > Quaderni ACP > Leggere e fare > Gli antistaminici orali riducono il prurito nella dermatite atopica?
Quaderni acp - 2004; 11(4): 182-183
quaderni acp
Quaderni acp 2004_11(4)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Gli antistaminici orali riducono il prurito nella dermatite atopica?

Pediatra di famiglia, ACP Romagna; Ospedale “M. Bufalini”, ASL Cesena, ACP Romagna

In children with atopic dermatitis do oral antihistamines reduce itching?

The problem regards a 10 year old child with atopic dermatitis and itching in spite the employment of simple emollient creams or sometimes topical steroids. The request of an antihistamine prescription comes from the mother of the child asking whether it can improve itching. A research using PubMed (with the Clinical Queries mask) finds a systematic review (2000) and a RCT study (2002), the first with poor quality studies unable to give a good answer, the last comes to the conclusion that the oral administration of antihistamines doesn’t improve itching. In fact, after a 15 day and a 29 day treatment the NNT is respectively 10 and 6 for the same 1-5 year old group. The treatment doesn’t reduce the use of topical emollients and steroids. There is no evidence regarding the use of oral antihistamines for itching.

Il problema analizzato in questo scenario riguarda il caso di un bambino di 10 anni con una dermatite atopica e un intenso prurito nonostante la terapia locale con creme emolienti e talora con cortisone. La madre chiede se la prescrizione di un’antistaminico può migliorare il prurito. La ricerca su PubMed (nella maschera Clinical Queries) permette di reperire una revisione sistematica (2000) che recensisce studi di modesta qualità che non permettono risposte al quesito e un RCT (2002). Quest’ultimo conclude che l’antistaminico per via orale non migliora il prurito notturno: dopo 15 giorni di trattamento l’NNT è di 10 per il gruppo 1-5 anni, e al giorno 29 l’NNT è di 6 per lo stesso gruppo; il trattamento non riduce l’utilizzo di creme emollienti o al cortisone. Non ci sono al momento evidenze che l’uso dell’antistaminico orale riduca il sintomo prurito.

Leggere e fare
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?