ACP > Editoria > Quaderni ACP > Organizzazione sanitaria > Migliorare le performance dei servizi sanitari: medici e manager
Quaderni acp - 2004; 11(4): 144-146
quaderni acp
Quaderni acp 2004_11(4)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Migliorare le performance dei servizi sanitari: medici e manager

Health Service Management Centre, Università di Birmingham (UK) [Traduzione di Francesca Siracusano]

Improving the performances of health services: clinicians and managers
There is now a growing body of evidence on how to improve health performances. Radical solutions promulgated in the past by health care reformers achieved only negative or no other results than failure in providing service in health care. In professional organizations like ospitals and primary care practices there is a strong convincement that clinician’s participation in bringing changes is essential. Other coercive strategies bring only damage to the system’s functionality. Change begins by involving clinicians in leadership roles and by providing them with the necessary time, resource and trust. Never has there been greater need to estabilish links between improvement strategies and clinicians.

Comincia ad esserci qualche evidenza sul modo di migliorare le performance dei sistemi sanitari. È sicuramente dimostrato che le soluzioni radicali che sono state pensate in passato dai politici riformatori non hanno portato ad alcun risultato se non la compromissione della fornitura dei servizi nel sistema sanitario. Si fa strada la convinzione che nelle organizzazioni professionali come gli ospedali e l’area delle cure primarie ogni tentativo di produrre cambiamenti necessiti comunque della partecipazione dei clinici e non bastino iniziative coercitive delle direzioni strategiche che anzi danneggiano la funzionalità del sistema. Il cambiamento non può che iniziare coinvolgendo i clinici a partire dalla individuazione di leadership cliniche che si avvalgano della collaborazione dei pari. A questa leadership vanno riconosciute adeguate risorse, tempo e fiducia. L’importanza di legare le iniziative delle direzioni strategiche a quelle dei clinici non è mai stata grande come ora.

Organizzazione sanitaria
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?