ACP > Editoria > Quaderni ACP > Il vissuto della fratria dei bambini con handicap mentale: dall’adattamento al disturbo mentale
Quaderni acp - 2005; 12(3): 133-138
quaderni acp
Quaderni acp 2005_12(3)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Il vissuto della fratria dei bambini con handicap mentale: dall’adattamento al disturbo mentale

Unità di Pedopsichiatria, Clinica Universitaria Saint-Luc, Bruxelles

The life experience involving the siblings of mentally disabled children: from adaptation to mental disturbance
The Authors underline the recent interest for the psychic life experience of siblings of children with mental disabilities, in particular for autistic disorders. They describe the sibling’s function in the subject’s psychic development. They analyse in the domain of mental disabilities in general the different factors influencing sibling’s life: composition of the brotherhood, type of disabilities and parental psychic life experience. They underline certain characteristics more specific of autistic disorders. Based on their clinical practice and on scientific studies, they try to describe the different sibling’s reactions. They define two main solutions: resiliency and mental health troubles. Between these solutions they describe a wide range of more or less successfull stressing adaptations. They conclude by the importance of considering the presence of brothers and sisters in all kind of therapeutic work of child with mental disabilities or autistic disorders.

Gli Autori sottolinenano l’interesse recente per il vissuto psicologico dei fratelli dei bambini con disabilità mentale e con sindromi autistiche. Descrivono la condizione di fratelli per il loro sviluppo psichico. Analizzano nel campo delle disabilità mentali i diversi fattori che influenzano il vissuto dei fratelli: la composizione della fratria, il tipo di disabilità, il vissuto psicologico dei genitori. Sottolineano alcune caratteristiche specifiche nelle sindromi autistiche. In base alla loro pratica clinica e agli studi scientifici, cercano di descrivere le diverse reazioni dei fratelli. Definiscono due principali uscite: la resilience e i disturbi mentali gravi. Tra queste due uscite possibili vi è una serie intermedia di adattamenti più o meno riusciti. Gli autori concludono sull’importanza di tenere in considerazione la presenza dei fratelli e delle sorelle in ogni lavoro di presa in carico di un bambino con disabilità mentale o sindrome autistica.

Quaderni ACP
Saper Fare

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?