ACP > Editoria > Quaderni ACP > Esperienze > Prevenzione dell’emorragia tardiva del neonato con vitamina K
Quaderni acp - 2005; 12(1): 29-30 e 46
quaderni acp
Quaderni acp 2005_12(1)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Prevenzione dell’emorragia tardiva del neonato con vitamina K

Una esperienza di rapporti ospedale-territorio

Pediatra di famigia Pozzuoli; Pediatra di famigia Piano di Sorrento

Prevention of late hemorrhagic disease of newborn with vitamin K
Following a modified procedure in the prevention of late hemorrhagic disease of newborn a review of specific literature is performed. The conclusions are: a single intramuscular administration of 1 mg vit. K in breastfed infants is sufficient and further doses are not required; a single oral administration of 1 mg vit. K in breastfed infants requires further oral doses. In the last case the Danish schedule (weekly dosage of 1 mg of Konakion®) seems the best for compliance and cost compared to the Dutch schedule (daily doses of 25 mcg of Vita K®). The authors try to share the acquired evidences in order to adopt a common strategy for the prevention of late hemorrhagic disease of newborn.

Nell’area dove gli Autori, pediatri di famiglia, operano si verifica una modifica delle procedure ospedaliere per la profilassi della malattia emorragica tardiva del neonato. Gli Autori conducono una revisione delle ricerche che si occupano del problema. La ricerca conclude che bambini allattati al seno che ricevono 1 mg di vitamina K intramuscolare non devono effettuare alcuna dose aggiuntiva di vitamina K. I bambini che ricevono alla nascita una dose orale devono ricevere dosi aggiuntive per le quali si può usare lo schema danese (1 mg a settimana utilizzando un prodotto economico e sicuro, il Konakion®) anziché lo schema olandese (25 mcg al giorno) che necessita dell’utilizzo di un prodotto costoso (Vita K®) con compliance inferiore a quella dello schema danese. Ottenute le evidenze gli Autori promuovono una intesa con i medici ospedalieri per giungere ad una comune strategia per la prevenzione della malattia emorragica tardiva del neonato.

Esperienze
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?