ACP > Editoria > Quaderni ACP > Comunicare e parlare: la nascita di un gioco
Quaderni acp - 2006; 13(1): 41-43
quaderni acp
Quaderni acp 2006_13(1)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Comunicare e parlare: la nascita di un gioco

Come prevenire il ritardo del linguaggio

S.C. di Otorinolaringoiatria, IRCCS Burlo Garofolo, Trieste

Communication and speaking: the birth of a game. How to prevent language delay

Early identification of a late talker usually comes around 24 months of age, based on linguistic and clinical criteria: the absence of sensorineural and psychiatric disorders, an expressive vocabulary with 50 words or less and the absence of a two word-phrase. The Authors created a poster (www.quaderniacp.it) aimed at the sensitization and prevention of language delay for parents, educators and paediatricians. The study considers some important aspects regarding communication and language development during the corresponding well child visits at 8, 12, 24 and 36 months of age. Recommendations in order to identify late talkers at 24 months of age or a language delay at 36 months of age are also enumerated.

L’identificazione precoce di un bambino parlatore tardivo avviene all’età di 24 mesi secondo criteri clinici e linguistici: assenza di disturbi neurosensoriali e psichiatrici, un vocabolario espressivo inferiore a 50 parole e l’assenza della fase combinatoria di due parole in un enunciato. Gli Autori hanno progettato un poster (scaricabile da www.quaderniacp.it) finalizzato alla sensibilizzazione e alla prevenzione del ritardo di linguaggio indirizzato a genitori, educatori, pediatri e clinici. Lo studio prende in esame alcuni aspetti fondamentali dello sviluppo della comunicazione e del linguaggio alle età corrispondenti ai bilanci di salute degli 8, 12, 18, 24 e 36 mesi. Vengono elencate alcune raccomandazioni utili per identificare un bambino parlatore tardivo a 24 mesi e con ritardo di linguaggio a 36 mesi d’età.

Quaderni ACP
Saper Fare

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?