ACP > Editoria > Quaderni ACP > La promozione della lettura ad alta voce in Italia
Quaderni acp - 2006; 13(5): 187-194
quaderni acp
Quaderni acp 2006_13(5)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

La promozione della lettura ad alta voce in Italia

Valutazione dell’efficacia del progetto Nati per Leggere

Centro per la Salute del Bambino (CSB)/ONLUS, Trieste; Servizio di Epidemiologia e Biostatistica, Istituto per l’Infanzia IRCCS Burlo Garofolo, Trieste; Associazione Italiana Biblioteche (AIB);

Reading aloud promotion in Italy; the evaluation of the Nati per Leggere project
Introduction Early exposure to reading aloud may prevent reading problems.
Objectives This study seeks to determine whether institution of programs as Nati per Leggere (NpL) is associated with increased reading aloud.
Materials and Methods Before-after intervention study: a survey submitted by family paediatricians during well being visits in children from 6 months to 6 years of age.za).
Results Refer to 9 Italian sites before the NpL intervention:

  • the attitude towards reading aloud is about 20% with important and statistically significant differences between southern (10%), central (20%) and northern (30%) Italy;
  • the child’s age influences parents’ attitude towards reading aloud;
  • a doctor’s anticipatory guidance or the use of specific materials regarding NpL is correlated with increased reading aloud.

Conclusions The implementation of NpL programs seems to be associated with increased parental support for reading aloud. These results need confirm from the post-intervention data at the moment in progress.

Introduzione L’attitudine dei genitori nei confronti della lettura ad alta voce rappresenta uno dei fattori associati all’acquisizione del linguaggio nel bambino e allo sviluppo delle competenze necessarie per imparare a leggere autonomamente (emergent literacy) (1).
Obiettivi L’obiettivo di questo lavoro è quello di valutare l’efficacia degli interventi messi in atto nelle diverse realtà locali nell’ambito del progetto NpL.
Materiali e Metodi La valutazione viene realizzata con un questionario somministrato dai pediatri di famiglia durante le visite di controllo a un campione di genitori prima e dopo l’intervento (NpL).
Risultati I risultati si riferiscono ai dati rilevati in 9 realtà italiane prima dell’intervento:

  • l’attitudine risulta essere intorno al 20%, con importanti differenze tra Sud (10%), Centro (20%) e Nord Italia (30%);
  • l’età del bambino influenza l’attitudine dei genitori nei confronti della lettura;
  • il consiglio fornito dal medico e l’esposizione ai materiali specifici si associano a una maggiore attitudine a leggere ad alta voce.

Conclusione L’approccio adottato da NpL sembra poter incidere sull’attitudine dei genitori a leggere ad alta voce. Questi risultati attendono conferma dai dati delle rilevazioni post-intervento attualmente in corso in diverse realtà italiane.

Quaderni ACP
Ricerca
Ricerche pubblicate

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?