ACP > InformACP > Il Blog ACP > Disuguaglianze: le pandemie uccidono i poveri
23 Mar 2007
stampa

Disuguaglianze: le pandemie uccidono i poveri

Una eventuale pandemia influenzale sarebbe un disastro per le popolazioni dei Paesi in via di sviluppo. La pandemia spagnola del 1918-20 portò a un eccesso di mortalità di 30 volte rispetto all’atteso. Una estrapolazione su quei dati sulla popolazione mondiale del 2004 indica una stima di 62 milioni di morti (range al 10° e 95° percentile: 51-81 milioni). Il 96% (IC 95%: 95-98) di questi decessi si avrebbe nei Paesi in via di sviluppo e solo il 4% nei Paesi ricchi.
(Lancet 2006;368:2211)
stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?