ACP > Editoria > Quaderni ACP > Comunicazione della diagnosi di malformazione congenita alla nascita
Quaderni acp - 2007; 14(3): 114-117
quaderni acp
Quaderni acp 2007_14(3)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Comunicazione della diagnosi di malformazione congenita alla nascita

I genitori narrano la loro “storia”

Dipartimento di Neonatologia medica e chirurgica, Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù”, Roma

Diagnosis communication of congenital abnormalities at birth: parents narrate their “story”
The Drotar model describes the process of adaptation of parents to the birth of a baby with congenital abnormalities through five stages of parental reactions. These are shock, denial, sadness/anger, adaptation and reorganization. This study considers the shock stage activated by the communication of a diagnosis. The aim of this paper is to describe through parents’personal “stories” both how they experience the communication of a diagnosis soon after birth and the indications for caregivers and professionals who provide daily care. The method used by the psychologist is the parents “narration of the story” in order to give them a space able to contain and offer an elaboration of the psychic sufferance derived from the birth of a sick child.

Secondo Drotar il processo di adattamento che i genitori affrontano a partire dalla comunicazione della diagnosi di malformazione congenita va dallo shock iniziale fino alla riorganizzazione, passando attraverso la negazione, la rabbia, il dolore e l’adattamento alla realtà. Questo articolo prende in considerazione la fase dello shock iniziale, attivato dalla comunicazione della diagnosi. L’obiettivo è quello di descrivere, a partire dalle “storie” personali narrate dai genitori, sia come viene vissuto il momento della comunicazione della diagnosi sia quali indicazioni emergono per gli operatori che si trovano giornalmente a confrontarsi con questo difficile compito. La “narrazione” della storia da parte dei genitori è la metodologia utilizzata dalla psicologa per offrire uno spazio di contenimento ed elaborazione alla sofferenza psichica evocata dalla malattia di un figlio all’inizio della vita.

Quaderni ACP
Saper Fare

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?