ACP > Editoria > Quaderni ACP > Il punto su > Diagnosi e trattamento con ormone della crescita
Quaderni acp - 2007; 14(3): 118-121
quaderni acp
Quaderni acp 2007_14(3)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Diagnosi e trattamento con ormone della crescita

Compiti del pediatra di famiglia in relazione alla nota 39

Endocrinologo, Ospedale Infantile “Regina Margherita”, Torino; Pediatra di famiglia, Chivasso (To)

Diagnosis and treatment with growth hormone: the paediatrician’s task considering the Italian regulation
In Italy the prescription of growth hormone is limited by a note n. 39 which introduces new diagnostic criteria and measures in order to monitor the treatment’s safety and efficacy. Human growth hormone is prescribed only to patients with specific growth disorders in height and with a statistically significant reduction in height increase in respect to normal population. The prescription is only for patients who show a growth hormone deficiency in two stimulation tests or in the spontaneous nocturnal secretion test. This paper is aimed at informing family paediatricians about these new dispositions for growth hormone prescription, in order to help them in the selection of patients who need to be conveyed to referral centres. It is also a support for paediatricians aimed at helping patients and their families during the entire diagnostic path: from a diagnosis suspect up to the therapeutic follow up and to the decision to stop therapy.

In Italia la nota che regola la somministrazione di ormone della crescita introduce nuovi criteri diagnostici e misure per il monitoraggio dell’efficacia e sicurezza del trattamento. L’ ormone è prescrivibile solo a pazienti con caratteristiche auxologiche specifiche di statura e con velocità di crescita statisticamente ridotti rispetto alla popolazione normale. I pazienti sono sottoposti a test di stimolo standardizzati. Viene prescritto il trattamento a quelli che dimostrano risposte insufficienti a due test di stimolo o al test di secrezione spontanea notturna. L’articolo si rivolge ai pediatri di famiglia perché conoscano le nuove disposizione per la selezione dei pazienti da proporre allo studio della secrezione di ormone della crescita effettuato dai centri specialistici. Cerca di indirizzarli al compito di indirizzare e supportare i pazienti e le loro famiglie durante tutto il percorso assistenziale: dal sospetto della diagnosi al follow-up terapeutico, alla decisione di sospendere il trattamento.

Il punto su
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?