ACP > Editoria > Quaderni ACP > Paracetamolo e/o ibuprofene nel trattamento della febbre?
Quaderni acp - 2007; 14(3): 107-110
quaderni acp
Quaderni acp 2007_14(3)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Paracetamolo e/o ibuprofene nel trattamento della febbre?

Ricerca delle prove di efficacia

Università di Messina

The treatment of fever: Acetaminophen and/or Ibuprofen? A search for efficacy
The most frequently prescribed drug to treat fever in childhood – the widespread situation the paediatrician has to cope with – is Acetaminophen. Several studies about fever treatment by the combined use of Ibuprofen and Acetaminophen, or their single use, have recently been published. All the available studies have been analysed in order to search for evidence regarding a better efficacy of Ibuprofen (in combined or alternate use) compared to Acetaminophen in treating fever. When prescribed individually, a slightly better antipyretic efficacy of Ibuprofen compared to Acetaminophen has been shown by secondary literature resources, with no differences in side effects. RCTs comparing alternating treatment regimens showed a slightly better antipyretic efficacy than monotherapy. In order to encourage this treatment regimen larger studies are needed to evaluate serious adverse events.

Il paracetamolo è il farmaco più utilizzato nel trattamento dell’evenienza più comune con cui si confronta quotidianamente il pediatra: la febbre. La recente letteratura scientifica, tuttavia, propone nuovi schemi terapeutici per il trattamento della febbre, che prevedono l’utilizzo dell’ibuprofene, come farmaco singolo, associato o alternato al paracetamolo. Ci siamo chiesti se esistano evidenze in letteratura che dimostrino una maggiore efficacia dell’ibuprofene rispetto al paracetamolo e della terapia combinata o alternata dei due farmaci rispetto alla monoterapia. I dati di letteratura secondaria mostrano un effetto antipiretico lievemente maggiore dell’ibuprofene rispetto al paracetamolo e maggiore durata della defervescenza con tollerabilità dei due farmaci sovrapponibile. Gli RCT che confrontano lo schema terapeutico con i due farmaci somministrati alternativamente rivelerebbero una riduzione della febbre maggiore rispetto alla monoterapia. Sono tuttavia necessari studi che valutino gli effetti avversi per suggerire questa prassi come trattamento routinario.

Quaderni ACP
Scenari

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?