ACP > InformACP > Il Blog ACP > Un libro per bambini fa crescere l’amore per la musica
04 Gen 2008
stampa

Un libro per bambini fa crescere l’amore per la musica

Andrea Apostoli (a cura di)
Ma che musica!

Brani di Classica e Jazz da ascoltare e da guardare per bambini da 0 a 6 anni secondo la Music Learning Theory di Edwin G. Gordon.
Libro+CD di 16 brani Illustrazioni di Alexandra Dufey
Edizioni Curci, 2006
pagine non numerate, euro 15

Il libro fa parte di una collana dedicata allo sviluppo dell’attitudine musicale del bambino ed è a lui direttamente indirizzato perché possa ascoltare i brani del CD allegato, osservare le illustrazioni e ascoltare i testi letti da un adulto.
Le dimensioni, quelle di un CD, rendono in effetti il libro perfettamente fruibile e manipolabile già dalle mani di un bambino di pochi mesi. Dopo una breve introdu zione di Andrea Apostoli, musicista e formatore, presidente dell’AIGAM (Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale: www.aigam.org), si entra nella parte illustrata: ogni brano del CD è accompagnato da vivaci disegni che rappresentano i brani musicali e aiutano a identificare gli strumenti musicali maggiormente impiegati nel singolo brano. Il repertorio a prima vista colpisce per la sua apparente lontananza da ciò che si è soliti proporre ai bambini: autori quali Albéniz, Grieg, Ravel, Debussy, Stravinsky, Chick Corea, per citarne solo alcuni, non sono per lo più destinati a un pubblico preparato e colto?
Invece queste musiche sono state scelte proprio per fornire al bambino, come afferma Apostoli, “un insieme di stimoli musicali molto vari e quindi utili allo sviluppo della sua musicalità… ed è proprio grazie a questo ascolto precoce che egli potrà successivamente capire e apprezzare generi musicali generalmente inaccessibili a molti”. I brani, selezionati da mani esperte e attente ai gusti del bambino, risultano di fatto accessibili all’ascolto e particolarmente adatti per ascoltatori “in erba”. Alla fine vi sono utili indicazioni su come utilizzare le proposte musicali a casa, all’asilo nido o alla scuola dell’infanzia e a seconda dell’età del bambino (0-12 mesi, 12-36 mesi, 3-6 anni).
Concludendo: un’opera ben riuscita che non mancherà di affascinare anche genitori e pediatri e che sicuramente concorrerà, come auspicato dall’Autore, “a far crescere tanti bambini con l’amore per la musica”.
Stefano Gorini
stampa

Ci sono 3 commenti:

  1. costanza - 26 Gen 2009 8:37 PM

    non vorrei risultare indiscreta, ma trovo che questo libro sia bruttino

  2. Anonimo - 26 Mar 2009 9:38 AM

    Le musiche del CD sono fantastiche…come poter dire il contrario? Ravel, Mozart, Debussy ecc. sono presenti in tutte le case? Non credo. Bene se ci entrano scegliendo i brani più adatti per i bambini! I disegni del libriccino possono piacere o no, a me personalmente si, e credo che associare un’immagine a un brano musicale possa avere un effetto immaginativo – evocativo tutt’altro che disprezzabile per i nostri piccini. Ma lei ha letto le pagine che l’autore ha dedicato a come coinvolgere i bambini all’ascolto? Stefano Gorini

  3. sara - 17 Mag 2015 11:57 PM

    nel cd oltre agli strumenti c’è anche voce (senza parole, ma come secondo metodo gordon)?