ACP > InformACP > Il Blog ACP > Commissione parlamentare in difesa dell’allattamento materno
16 Feb 2008
stampa

Commissione parlamentare in difesa dell’allattamento materno

Su proposta della senatrice Valpiana, la Commissione parlamentare per l’infanzia ha approvato all’unanimità un elaborato che sollecita il Governo a manifestare maggiore impegno politico nel promuovere e sostenere l’allattamento materno. I punti salienti sono: incentivare l’allattamento al seno entro la prima ora di vita del neonato; rispettare gli impegni assunti nel 1990 con la sottoscrizione della “Dichiarazione degli innocenti sulla protezione, promozione e sostegno dell’allattamento materno”; stabilire e quantificare obiettivi nazionali e regionali per l’aumento della prevalenza e della durata dell’allattamento al seno; includere tali obiettivi nel Piano d’azione
per l’in fanzia e nei relativi progettiobiettivi sulla salute materno-infantile; promuovere la formazione degli operatori socio-sanitari per il raggiungimento di tali o biettivi; attivare sistemi di monitoraggio nazionale e regionale; avvalersi, per le campagne di promozione, della consulenza multidisciplinare di gruppi e associazioni con riconosciute competenze specifiche nel campo dell’allattamento al seno; riconoscere, valorizzare e sostenere le esperienze e le competenze specifiche delle organizzazioni di autoaiuto e di preparazione e sostegno alla maternità operanti da anni in molte regioni per la diffusione dell’allattamento al seno; prevedere risorse economiche per l’allungamento del periodo di astensione obbligatoria o l’adeguamento del trattamento economico della lavoratrice nel periodo di astensione facoltativa, al fine di permettere l’allattamento al seno almeno fino ai sei mesi di vita; incrementare la rete dei consultori familiari
come previsto dalle leggi vigenti; promuovere e finanziare con fondi pubblici programmi e iniziative per l’allattamento materno (quali l’iniziativa “Ospedale Amico dei Bambini”, i gruppi e le associazioni di auto-aiuto e promozione dell’allattamento, le linee telefoniche dedicate); adeguare la legislazione al Codice internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno.
(Commissione parlamentare per l’infanzia, Atto n. 4-02767, 2 ottobre 2007).
stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?