ACP > Editoria > Quaderni ACP > Le informazioni sull’allattamento al seno alle donne italiane e straniere in Toscana
Quaderni acp - 2008; 15(2): 50-55
quaderni acp
Quaderni acp 2008_15(2)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Le informazioni sull’allattamento al seno alle donne italiane e straniere in Toscana

Osservatorio di Epidemiologia, Agenzia Regionale di Sanità della Toscana, Firenze UO di Epidemiologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer, Firenze

Breastfeeding information in Tuscany: mothers born in Italy compared to foreign
born mothers
Objective  To assess and compare breastfeeding information given in Tuscany to Italian and foreign born women.

Methods The study was carried out between November 2004 and July 2005. We included a sample of women that gave birth to an alive newborn in one of the 27 Tuscan hospitals providing maternity services with 250 or more deliveries per year. A questionnaire with closed and pre-coded questions was sent to all women two to three months after delivery; the response rate was good (89.1%). Analyses are presented according to the woman’s immigration status.

Results Among mothers interviewed, 62.2% attended a prenatal preparation course during pregnancy, and almost all of them received breastfeeding information; 38.8% received breastfeeding information from other sources, while 26.6% didn’t receive any information (58.9% of Italian versus 21.6% of foreign born women). During hospitalization, 78.5% received breastfeeding information (80% of Italian versus 68.7% of foreign born women) and 92.6% were shown how to breastfeed. Finally, at hospital discharge 73.5% were encouraged to breastfeed their baby on demand, and about half received information on a referent to ask for help to in case of breastfeeding problems. 

Discussion These results show some gaps in breastfeeding information. The support during puerperium isn’t in according to OMS/UNICEF recommendations. The lack of information is significantly higher for foreign born women and, independently, for women with lower educational status.

Obiettivo Valutare e confrontare le informazioni sull’allattamento al seno in Toscana tra le donne italiane e le donne straniere. 

Metodo L’indagine si è svolta tra novembre 2004 e luglio 2005. Sono state intervistate, dopo circa due-tre mesi dal parto, 2071 donne (tasso di risposta 89,1%) che hanno partorito un nato vivo in uno dei 27 Punti Nascita toscani con 250 o più parti all’anno. I dati vengono presentati suddivisi per nazionalità della donna: italiane e straniere provenienti da Paesi a Forte Pressione Migratoria, “PFPM”. L’analisi è di tipo descrittivo.

Risultati Il 62,2% delle donne ha partecipato, in gravidanza, a un corso di preparazione alla nascita durante il quale quasi tutte le donne hanno ricevuto informazioni sull’allattamento al seno. Il 38,8% delle donne ha ricevuto informazioni da altre fonti mentre il 26,6% non ha ricevuto alcuna informazione (il 58,9% delle straniere “PFPM” rispetto al 21,6% delle italiane). Le informazioni sull’allattamento ricevute durante il ricovero ospedaliero sono state fornite al 78,5% delle donne (l’80% delle italiane e il 68,7% delle straniere) e al 92,6% di queste è stato anche mostrato praticamente come allattare. Al 73,5% delle donne è stata data l’indicazione di allattare il bambino “a richiesta”; poco più della metà delle donne ha ricevuto indicazioni su una figura di riferimento alla quale potersi rivolgere in caso di necessità per problemi di allattamento al seno. 

Conclusioni Vi sono alcune lacune nelle informazioni che le donne ricevono durante la gravidanza e il ricovero per il parto sull’allattamento al seno. Il sostegno alla donna durante il puerperio non è sempre ottimale e in linea con quanto raccomandato dall’OMS/UNICEF. La carenza di informazioni è significativamente maggiore nelle donne straniere, ma anche in quelle di basso stato socio-culturale.

Quaderni ACP
Ricerca

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?