ACP > Editoria > Quaderni ACP > Leggere e fare > Linee guida a confronto Un’analisi critica di due linee guida sull’asma infantile
Quaderni acp - 2008; 15(1): 26-28
quaderni acp
Quaderni acp 2008_15(1)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Linee guida a confronto Un’analisi critica di due linee guida sull’asma infantile

Pediatra, epidemiologo clinico, Bergamo

Guidelines for asthma in comparison
A critical analysis of two guidelines for asthma in children

Two guidelines regarding asthma in children have been compared and analysed: GINA 2006 and SIGN/BTS 2005, the latter recently updated in 2007. There is great discrepancy between the qualitative level of the two guidelines: very good/excellent for the SIGN/BTS guideline and of very poor quality for the GINA guidelines. Never the less it is really incredible that the GINA guideline is taken in great consideration among specialists while the SIGN/BTS is not well known and scarcely considered. So, a paediatrician should always be very critical and demanding towards who spreads recommendations extracted from guidelines, keeping in mind to not trust redundant names or build up advertising or any other form alien to genuine scientific method.

Dato l’interesse per i pediatri delle LG (linee guida) per l’asma si è ritenuto opportuno mettere a confronto ed effettuare un’analisi critica di due linee guida sull’asma in – fantile: la GINA 2006 e la SIGN/BTS 2005 aggiornata nel 2007. Col pisce il grande divario tra le due linee guida, per quanto riguarda il livello qualitativo: molto buo – no/eccellente quello del SIGN/BTS, piuttosto scadente quello della GI NA. A fronte di questo, è inspiegabile l’enorme considerazione di cui gode negli am bienti specialistici la seconda LG, e per contro la scarsa conoscenza e quasi indifferenza che circondano la prima. Il pediatra poi dovrebbe abituarsi a diventare sempre più critico ed esigente verso i produttori e i diffusori di raccomandazioni tratte dalle linee guida, non fidandosi mai troppo né dell’altisonanza dei nomi, né dei battage pubblicitari, né di qualsiasi altro elemento estraneo al più genuino metodo scientifico

Leggere e fare
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?