ACP > Editoria > Quaderni ACP > Racecadotril e diarrea: un farmaco nuovo, efficace e utile?
Quaderni acp - 2008; 15(4): 171-174
quaderni acp
Quaderni acp 2008_15(4)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Racecadotril e diarrea: un farmaco nuovo, efficace e utile?

Pediatra di famiglia AUSL Cesena; Pediatra di famiglia AUSL 1 Brindisi; Pediatra di famiglia AUSL 5 Messina

 Racecadotril and diarrhea: is it a useful and efficacious medicine?
Racecadotril, a new treatment for acute diarrhea together with oral rehydration, is required by doctors and patients. Scientific literature has been analyzed in order to verify treatment’s efficacy. Racecadotril, as shown by one meta-analysis and some clinical trials, reduces fecal output at 48 hours (primary outcome) and diarrhea duration. Regarding its use in primary health care practice, data coming from a trial with this kind of setting should be considered.

L’introduzione nella terapia della diarrea acuta di un nuovo farmaco, il racecadotril, da affiancare alla soluzione reidratante orale (SRO), per diminuire l’emissione di feci, risponde a una esigenza espressa da medici e pazienti. Abbiamo analizzato la letteratura per verificare l’efficacia del farmaco. Una metanalisi e i trial pubblicati di mo – strano l’efficacia del farmaco rispetto al placebo in pazienti ospedalizzati nel ridurre sia l’output fecale a 48 ore (outcome primario) che la durata della diarrea. Per il suo uso nel paziente ambulatoriale andrebbe considerata la possibilità di avere dati da un trial effettuato in questo setting.

Quaderni ACP
Scenari

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?