ACP > InformACP > Libri recensiti > L’Anatra, la Morte e il Tulipano
06 Set 2008
stampa

L’Anatra, la Morte e il Tulipano

Wolf Erlbruch pp. 45, euro 13,50
(testo e illustrazioni)

L’Anatra, la Morte e il Tulipano
Edizioni E/O
pp. 32, euro 13

Questo grande autore tedesco di libri per bambini si cimenta nel tema più difficile da affrontare per piccoli e grandi: la morte. Lo fa con la sacralità che l’argomento merita e con la leggerezza necessaria in un libro per piccoli, anche se non per piccolissimi.
L’Anatra scopre con orrore di avere accanto a sé, come un’ombra, la Morte. La consapevolezza di questa presenza accompagna la vita dell’Anatra.
Allo spavento iniziale su bentra un sentimento particolare di amicizia.
La Morte è capace di affetto e di comprensione.
L’Anatra continua serenamente la vita di ogni giorno. Interroga la Morte e accetta il mistero che la Morte porta con sé. Il Tulipano non compare mai nel testo, ma la Morte lo porta sempre con sé per posarlo sull’Anatra nel suo ultimo viaggio. È il tocco gentile della vita e della morte. Le tavole sono come la storia, essenziali ma fortemente suggestive. Difficile definire un libro come questo “libro per bambini” e anche ingiusto: abbiamo tutti bisogno di guardare alla finitezza della vita. È uno sguardo che noi adulti spesso censuriamo mentre potrebbe aiutarci ad affrontare la vita.