ACP > InformACP > Il Blog ACP > Crollo del mercato dei farmaci
15 Nov 2008
stampa

Crollo del mercato dei farmaci

Secondo il quotidiano economico francese Les Echos, che cita i dati Ims Health, il mercato mondiale dei farmaci ha segnato una battuta di arresto nel 2007, il tasso più basso registrato dal 1996.
Infatti le vendite mondiali dei medicinali sono cresciute, lo scorso anno, solo del 6,4%, attestandosi a 459 miliardi di euro.
Alla base della crisi i tagli al welfare e l’avanzata dei generici, grazie alla scadenza di molti brevetti per farmaci particolarmente vantaggiosi dal punto di vista economico. Le previsioni per il 2008 sono ancora più ‘nere’, con un tasso di crescita che dovrebbe fermarsi a poco più del 5%. Cina, Brasile, Turchia, Russia, India, Messico e Corea del Sud, sono oggi Paesi emergenti del mercato farmaceutico e occupano ormai una fetta di mercato pari al 16%. Nel 2007 tali Paesi hanno rappresentato il 25% della crescita del settore quasi quanto gli Stati Uniti. Cina e Brasile sono entrati nella top ten dei mercati farmaceutici mondiali, occupando rispettivamente il nono e decimo posto (http://www.sifweb.org/infos/newsletters/sif_informa_nl_42_2008.php#2).
stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?