ACP > Editoria > Quaderni ACP > Le idronefrosi prenatali: quando serve lo specialista?
Quaderni acp - 2009; 16(4): 170-175
quaderni acp
Quaderni acp 2009_16(4)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Le idronefrosi prenatali: quando serve lo specialista?

Pediatra nefrologo, Trieste

Prenatal Hydronephrosis: when do we need the expert?

The aim of the present paper is to define the competences of the different professionals involved in the management and the follow up of prenatal hydronephrosis. Specific attention in the definition of the few cases needing a careful follow up and the appropriate clinical criteria and tools for each problem individualized is needed. Important criteria and their correct interpretation, for non specialist paediatricians, are given.

L’obiettivo dell’articolo è di stabilire quali siano le competenze dei diversi “attori” coinvolti nella gestione del bambino con idronefrosi, dalla fase intra-uterina al followup post-natale e durante gli anni successivi: il pediatra nefrologo e il pediatra di famiglia, ma anche gli specialisti dell’imaging e il chirurgo. Particolare attenzione viene data all’individuazione dei relativamente pochi casi da sottoporre a un attento followup, e ai criteri clinici e strumentali più adeguati a ogni problema. Di questi ultimi vengono forniti i criteri fondamentali per una loro corretta interpretazione anche da parte del pediatra non specialista.

Quaderni ACP
Saper Fare

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?