ACP > InformACP > Il Blog ACP > Scrivere, leggere, comprare e vendere libri
30 Nov 2009
stampa

Scrivere, leggere, comprare e vendere libri

Franco Foschi
Libro azzurro
Armando Perdisa, 2008
pp. 190, euro 14

Foschi è un pediatra bolognese che ha scritto sceneggiature radiofoniche e pubblicato poesie, racconti e romanzi. Questo suo libro ha come sottotitolo “Prontuario imperfetto per chi legge, chi scrive, chi compra e chi vende libri”, che indica a chi sono rivolte le 799 riflessioni sulla scrittura e la lettura che lo compongono.
Si tratta quasi sempre di pensieri brevi, nati dall’analisi delle opere di 371 autori. Sono illuminazioni che svelano molto di chi le ha meditate: i suoi gusti letterari, il modo in cui affronta il
piacere della lettura e il mestiere della scrittura. Queste rivelazioni vanno gustate in silenzio, in solitudine, poco alla volta, quando l’animo nostro è disposto a essere interrogato dalle domande che Foschi fa al sé più profondo. In nota si trovano schizzi biografici dedicati agli scrittori più frequentati, veri e propri bozzetti dove persone e libri sono descritti con sagacia ed empatia. Di questa miniera di citazioni ne ricordo solo una, che commenta un antico indovinello sulla scrittura: “La penna incide sul foglio come l’aratro nella campagna. Chi scrive traccia il solco, semina, rende domestico ciò che prima era selvatico, fa ordine a partire dal caos. Ma il caos sta ancora sotto a quell’ordine: è un velo finissimo, una scommessa fragile. Basta girare la pagina e staccare lo sguardo perché il solco diventi meno profondo e la selva torni a guadagnare terreno”.
Giancarlo Cerasoli
stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?