ACP > InformACP > Il Blog ACP > La pandemia di obesità: ma è colpa nostra?
24 Dic 2009
stampa

La pandemia di obesità: ma è colpa nostra?

William Reymond
TOXIC
Nuovi Mondi
Edizioni, 2008
pp. 348, euro 16,50

William Reymond, giornalista francese, vive negli Stati Uniti. È Autore di libri inchiesta.
TOXIC nasce dalla speranza dell’Autore di risalire alle origini della pandemia di obesità. Scopre che essa in realtà dipende da un sintomo. Quello, sempre più evidente, dell’industrializ-zazione del cibo. Scopre che è avvenuta una rivoluzione che, con grande beneficio di un certo numero di aziende, abbiamo completamente ignorato. Peggio ancora, a forza di aggressioni e mediazioni mediatiche, l’industria agroalimentare è riuscita a farci credere che eravamo gli unici responsabili delle nostre derive alimentari. Sono numerosi gli argomenti trattati con precisi riferimenti alle fonti bibliografiche storiche e scientifiche: l’Autore ci racconta delle contaminazioni perpetrate dall’industria alimentare. La storia dell’Escherichia coli 0157:157 e del principio dell’ingordigia; la vicenda dell’HFCS 55, sciroppo di glucosio-fruttosio derivato dal mais che, senza mai essere stato testato dal FDA, dal 1980 ha sostituito lo zucchero nella ricetta della CocaCola. Oggi quasi tutte le bevande zuccherate, i succhi di frutta, i dolciumi, il ketchup contengono negli Stati Uniti HFCS 55. Infine il capitolo GAS: si parla della utilizzazione del monossido di carbonio nel confezionamento delle carni per rinforzarne il colore rosso e allungarne la data di scadenza. Molti, insomma, sono gli argomenti che fanno impallidire. Il libro è diviso in 70 capitoletti e ciò ne permette – cosa non da poco per il lettore affannato – la lettura anche nei ritagli di tempo. È un libro che rappresenta una sorta di “Gomorra” del mondo agroalimentare degli Stati Uniti. Il pediatra non può non leggerlo.
Graziano Zucchi
stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?