ACP > Editoria > Quaderni ACP > Attività fisica nei giovani studenti. Indagine conoscitiva rivolta agli studenti del biennio Scuole Secondarie di 2° grado
Quaderni acp - 2010; 17(3): 103-105
quaderni acp
Quaderni acp 2010_17(3)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Attività fisica nei giovani studenti. Indagine conoscitiva rivolta agli studenti del biennio Scuole Secondarie di 2° grado

UO Epidemiologia e Comunicazione, AUSL di Cesena; Pediatria di Comunità, AUSL di Cesena

A survey on motor activity in high school students in Italy
Sixty minutes a day of moderate or intense motor activity are recommended. This research was aimed at investigating the motor activity levels of high school students in Cesena, Italy, through a survey. The sample were 883 students in the first two years of high school, only the 11.7% of these students followed the international recommendations. Girls resulted less active than boys, students using videogames or computer for more than 4 hours a day or students in professional schools resulted less active also. There is an unequal distribution of motor activity levels depending on the type of school and this is linked to parents’ education levels and citizenship.

Il livello di attività fisica raccomandato in ambito internazionale nell’età scolare è di almeno 60 minuti di attività moderata o intensa al giorno. Attraverso questa ricerca sono stati rilevati i livelli di attività fisica (AF) praticati dai ragazzi del territorio dell’Ausl di Cesena mediante la somministrazione di un questionario a un campione di 883 studenti iscritti al biennio di scuola superiore di diversi Istituti del comune di Cesena. Solamente l’11,7% degli intervistati pratica i livelli di AF raccomandati. Risultano meno attivi le ragazze, gli studenti di Istituti Professionali e quelli che usano pc/videogiochi per più di 4 ore al giorno. L’analisi evidenzia la presenza di una diseguale distribuzione dei livelli di AF praticata associata al tipo di scuola frequentata, a sua volta correlata al livello di istruzione dei genitori e alla cittadinanza.

Quaderni ACP
Research Letter

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?