ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2010-N08
01 Ago 2010
stampa

AdV 2010-N08

» Invito al Congresso. Il XXII Congresso Nazionale dell’Associazione Culturale Pediatri dal titolo “Bambini… in mente” si terrà a Palermo in data 7-9 ottobre. E’ stato dato incarico a Piero Minardi (pierominardi@gmail.com) di promuovere il Congresso e lui ha inventato per noi la prima edizione di “Giochi ACP senza frontiere“. In cosa consiste?
Nella abilità dei gruppi di portare il maggior numero di iscritti al Congresso. Perde chi ne avrà portati meno (in proporzione alla numerosità dei soci iscritti al gruppo) e dovrà pagare la quota di iscrizione al prossimo Congresso Nazionale per un socio estratto a sorte. Scrive Piero: “Un motivo in più per andare a Palermo è il costo del biglietto aereo con la Ryanair: solo 33 euro per il volo diretto Bari -Trapani di andata e ritorno. Io ed altri tre colleghi abbiamo già acquistato i biglietti e prenotato per tre giorni, a tariffa molto conveniente, un auto all’aeroporto di Trapani. Cercate anche voi dalle vostre città di partenza, i voli di Ryanair su Trapani”.

 

» Autoscatto
In questo numero i questionari di due nostre care amiche Stefania Manetti e Maria Francesca Siracusano.

 

» Notizie da Haiti. Cara Francesca, ti scrivo questa lettera per fare conoscere ai nostri soci la storia di una nostra iniziativa. Al Congresso di Tabiano abbiamo fatto una raccolta fondi per l’AVSI presso i pediatri, e abbiamo così avuto la possibilità di attuare un sostegno a distanza per un anno a una bimba di Haiti, Darline. La notizia è stata pubblicata nell’ultimo Quaderni (Quaderni acp 2010; 17(3): 142). Ho pensato di raccontare ai colleghi anche con Appunti come è stata utilizzata la raccolta.
Ti invio un articolo pubblicato due giorni fa su Avvenire a firma Fiammetta Cappellini, da anni responsabile di AVSI ad Haiti (ha sposato un haitiano). E’ un piccolo dono per i lettori perché credo che queste testimonianze siano di conforto anche per noi che viviamo nel ricco ma sempre più “problematico” occidente. Un abbraccio, ciao, Stefano
” da Stefano Gorini.
Indubbiamente un buon motivo ulteriore per frequentare il Congresso di Tabiano e tutti i Congressi ACP.

 

» Giorgio Tamburlini a Johannesburg
Nel corso dell’ultimo Congresso della International Pediatric Association (IPA) tenutosi a Johannesburg dal 3-10 agosto, Tamburlini è stato rieletto dall’Assemblea di 140 delegati (in rappresentanza di 120 società nazionali e di un’ altra ventina di sottospecialità pediatriche – chirurghi, neurologi ecc) come membro dello Standing Committee dell’Associazione, incarico che aveva già ricoperto dal 2004 al 2007. “Ottimo Congresso, con la partecipazione di 3600 pediatri da oltre 140 paesi; con grandi contenuti tecnici e di politica della salute, e ulteriori significativi progressi sul piano del rapporto con l’Industria rispetto alle precedenti edizioni) – scrive Tamburlini al presidente Siani- Continuerò ad occuparmi di qualità delle cure ed evidence based medicine come già facevo in qualità di Technical Advisor dell’IPA – incarico che mantengo.”

 

» Notizie da Nati per Leggere
La Redazione del Giornale Italiano di Scienze Infermieristiche Pediatriche (SISIP) ha deciso nell’ultima riunione di utilizzare la rivista per divulgare tra gli Infermieri Pediatrici l’iniziativa “Nati per Leggere” in modo da suscitare interesse tra gli Infermieri e stimolarli ad impegnarsi in prima persona nella diffusione.

 

» Ancora notizie da Nati per Leggere
L’ACP, il Coordinamento Nazionale di Nati per Leggere e il Centro per la Salute del Bambino organizzano un corso di formazione di Nati per Leggere per pediatri delle cure primarie che si terrà a Napoli (24-25/09/2010) e a Pistoia (26-27/11/2010). Sul sito dell’ACP trovate la lettera indirizzata ai soci dal Presidente, il programma e la scheda di iscrizione.

 

» Il dolore nel bambino
“E’ stato pubblicato il libro: “Il dolore nel bambino Strumenti pratici di valutazione e terapia”. Il libro è stato inviato alla gran parte dei Soci ACP, che lo stanno ricevendo in questi giorni, da parte del Ministero della Salute che ringraziamo per la particolare attenzione dimostrata alla nostra Associazione. Si tratta di un manuale pratico di agile consultazione che dovrebbe servire sia nella pratica quotidiana, ospedaliera e territoriale, sia per la formazione necessaria in questo ambito, ancora troppo spesso sottovalutato dagli operatori.
La formazione è partita nel Veneto e, dopo opportuna valutazione, sarà estesa a tutte le Regioni italiane. Il testo è corredato da un CD e da un pratico algometro che riporta 3 scale di misurazione del dolore nel bambino alle varie età ed a diversi gradi di collaborazione.
Gli Autori sono: Franca Benini (che è anche coordinatore insieme a Guido Fanelli), Egidio Barbi, Michele Gangemi, Luca Manfredini, Andrea Messeri e Patrizia Papacci. Ricordiamo che Quaderni ACP sta pubblicando una serie di articoli che si occupano dei vari aspetti del dolore in pediatria (ambulatoriale, procedurale, oncologico e neonatologico). Franca Benini sarà relatrice al congresso nazionale ACP di Palermo e Luciano De Seta con Festini (Presidente della SISIP) condurrà il gruppo di lavoro sul dolore procedurale”.
(Michele Gangemi)
» Ricerca
E’ ancora possibile partecipare alla ricerca “Umanizzazione delle cure in pediatria” compilando un semplice questionario online sul sito acp. Potete leggere il report finale della ricerca “La gestione delle convulsioni febbrili: attitudini di comportamento degli operatori sanitari“, condotta in collaborazione con la Società Italiana di Scienze Infermieristiche Pediatriche (SISIP) e con la Clinica Pediatrica, IRCCS Burlo Garofolo, Trieste. Le Linee Guida pubblicate recentemente in letteratura suggeriscono in modo chiaro e con alti livelli di evidenza alcuni aspetti di conoscenza e di gestione delle Convulsioni febbrili (CF), con particolare riferimento alla loro incidenza e ricorrenza, all’utilizzo dei clismi di diazepam in corso di crisi di CF, alla inefficacia dei farmaci antipiretici nel prevenire la ricorrenza delle CF ed al ricorso o meno all’esame elettroencefalografico (EEG). La forza delle evidenze disponibili suggerisce l’opportunità di verificare lo stato attuale delle conoscenze e dei comportamenti da parte del personale sanitario in merito alle CF e le eventuali difformità su cui agire tramite apposite campagne di informazione rivolte a medici e infermieri.
Risultati.
Hanno risposto al questionario 1025 operatori sanitari, di cui 162 PO, 604 PLS, 92 SP, 167 IP. L’incidenza delle CF, pari al 3-5%, è stata indicata correttamente dal 64% degli operatori (41% per gli IP; 71% per i PLS); la probabilità di ricorrenza di un nuovo episodio di CF, stimata al 20-30%, è stata indicata correttamente dal 58% degli operatori (47% per gli IP, 64% per gli SP). Il 75% ha indicato in modo appropriato che non vi è dimostrazione che l’antipiretico, anche se somministrato in modo sistematico in corso di febbre, riduca la ricorrenza della CF. Sempre il 75% degli operatori (82% per gli SP, 72% per i PO) ritiene, in modo appropriato, che il diazepam endorettale vada utilizzato se il bambino presenta una crisi che dura più di 1-2 minuti. In merito alla opportunità, di fronte ad una CF semplice, di non eseguire l’EEG, l’81% riporta correttamente questa raccomandazione (93% per gli SP, 76% per gli IP). Complessivamente solo il 45% degli operatori ha fornito una risposta corretta a tutti e cinque i quesiti formulati.