ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2011-N05
01 Mag 2011
stampa

AdV 2011-N05

» Autoscatto
Questo mese è la volta di Laura Reali, redattore di Quaderni ACP e componente del gruppo ACP Lazio che quest’anno ha l’arduo compito di organizzare il Congresso nazionale ACP a Roma.

 

» Candidature al Direttivo
Quest’anno si vota per rinnovare quattro componenti del direttivo. Scadono gli eletti nel 2008: Stefano Gorini, Mario Narducci, Giuseppe Primavera e Tommaso Montini, che ha sostituito il dimissionario Francesco Ciotti, in quanto primo dei non eletti, come previsto dal nostro statuto. Qui potete leggere i nomi dei nuovi candidati, i loro  curriculum vitae e il regolamento su come esprimere la propria preferenza di voto. Dal prossimo numero di Appunti vi forniremo un loro profilo perché possiate conoscerli meglio.
Per eleggere i loro rappresentanti, i soci possono votare al Congresso Nazionale (13-15 ottobre 2011) o per posta utilizzando la scheda che verrà loro recapitata.

 

» Premio Nazionale Nati per Leggere
Si è svolta al Salone del Libro di Torino la premiazione dei vincitori. Anche quest’anno il Premio, che vanta il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di Ibby Italia, ha ottenuto, come per la sua prima edizione, la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. I premi sono stati assegnati: per la sezione Nascere con i Libri (miglior libro per bambini 6-36 mesi): a Gek Tessaro con il libro Il fatto è (Lapis, 2010); per la sezione Crescere con i Libri a Jules Feiffer con l’albo Abbaia, George! (Salani, 2010); per la sezione Reti di Libri (miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini 0-5 anni) alla Biblioteca civica di Cuneo. Per la sezione a noi più cara, quella intitolata al nostro Pasquale Causa a Elena Cappellani, pediatra di famiglia a Tuoro e Passignano sul Trasimeno (Perugia). La candidatura di Elena Cappellani è stata presentata dalle mamme, per il suo impegno a incoraggiare la pratica della lettura ai bambini sia nel suo ambulatorio sia coinvolgendo famiglie, biblioteche, associazioni e realtà locali anche dei Comuni vicini, in un territorio precedentemente privo di progetti di lettura per la prima infanzia. Sono state assegnate due menzioni speciali alle Regione Friuli Venezia Giulia e Regione Puglia, per l’ampiezza e la complessità dei progetti di promozione della lettura per la prima infanzia su tutto il territorio regionale. [comunicato stampa] [foto della premiazione]

 

» Nati per leggere “Formare per Nati per Leggere
Il 28 maggio, presso la Rocca Estense di Lugo, i referenti locali, quelli regionali e i formatori NpL si sono incontrati per un momento di riflessione sul proprio ruolo nella progettazione e nella formazione dedicata al progetto e per la condivisione di modalità e contenuti della proposta formativa NpL. Molto partecipato e interattivo, il seminario ha preso le mosse da un’analisi critica di quanto finora realizzato, con la presentazione e discussione di quanto emerso da un questionario inviato in precedenza a un gruppo di referenti e formatori, riguardante i rispettivi ruoli, oltre a punti di forza, criticità e contenuti auspicati della formazione. In gruppi di lavoro, alcuni multidisciplinari, altri divisi per categorie (pediatri, bibliotecari, educatori), i partecipanti si sono confrontati sui bisogni formativi, sui contenuti fondamentali di proposte utili alla creazione e al mantenimento della rete del progetto NpL e da declinare all’interno di programmi che vedano coinvolte le diverse realtà professionali e che prevedano un’analisi delle risorse esistenti sul territorio. Il seminario ha rappresentato un interessante momento di apprendimento e confronto multidisciplinare in una comunità di intenti che, nell’essere tale, trova una forte motivazione nel perseguimento di un progetto efficace perché è bello e trasmette l’idea di un qualcosa che funziona davvero. E che non può prescindere dal bambino e dalla sua famiglia, dalla precocità dell’intervento, da proposte locali con obiettivi di fondo condivisi da referenti e formatori.                            (Federica Zanetto)

 

» Nati per leggere: ne parla la stampa
L’intervista rilasciata al Corriere della Sera da Michele Gangemi “Libri per i neonati? Li “prescrive il pediatra” “Avrai un bimbo più sveglio se gli leggi le Fiabe”.

 

» Nati per la Musica
Ieri c’è stato Nati per la Musica in corsia. E’ la prima volta a Rimini. Vi assicuro che dal vivo le potenzialità di NpM sono impressionanti! All’inizio c’era un solo bambino, poi via via sono arrivati tutti gli altri richiamati dalla musica. Prima con timore, poi curiosità, poi via via sempre più coinvolti. Si è finito sulle note di “Il pescatore” di De André, cantavamo tutti.
E’ stato commovente! I bambini erano felici, c’era un piccolino di pochi mesi che sgambettava, per la foto ricordo uno poco più grande si è fiondato sulla tastiera ma gli interessava la tastiera e non esserci nella foto!
E’ stato un sucessone…      
(Stefano Gorini)

 

» Nati per la musica e l’European Jazz Expo
Tre giorni per parlare di Nati per la Musica e l’educazione musicale dei bambini in Sardegna in tre diverse sezioni che hanno proposto i temi: Condizioni e prospettive; Il ruolo dei genitori e dell’Associazionismo. Esperienze e proposte, in una manifestazione che ha proposto anche altre e numerose attività.
Il coinvolgimento dei bambini è ben testimoniato dalle foto di Franco Dessì.

 

» Genitori, pediatri e pratiche quotidiane di cura: risultati di una ricerca sociologica.
Il 21 maggio, a Torino, si è svolto il seminario di restituzione della ricerca qualitativa “genitori, pediatri e pratiche quotidiane di cura: risultati di una ricerca sociologica”. Promossa e condotta da ACP dell’Ovest, la ricerca è stata realizzata con la collaborazione di figure esperte appartenenti al sapere sociologico (Dipartimento di ricerche sociali dell’Università del Piemonte orientale) e finanziata con il sostegno della Fondazione della Compagnia di San Paolo. Lo studio è stato costruito dopo una interessante, e anche molto impegnativa fase di riflessione e discussione preliminare, all’interno del gruppo locale, sul senso della salute e della malattia, sulla costruzione della genitorialità, sulle pratiche del quotidiano e sulla relativa costruzione dei saperi in un contesto socio-culturale, quello attuale, caratterizzato da profonde trasformazioni e rapidi cambiamenti. Nella ricerca che ne è seguita, attraverso interviste ai genitori, sono state analizzate le pratiche quotidiane relative al sonno, all’alimentazione e alla gestione della malattia, per poi risalire alla “cultura” di cui esse sono espressione e quindi ai concetti e alle rappresentazioni di infanzia, di educazione, di “genitorialità adeguata” utilizzate dai genitori e che i pediatri contribuiscono in qualche misura a costruire con il loro “sapere esperto”. Attraverso focus groups con i pediatri, la ricerca ha nello stesso tempo analizzato i loro modelli di “genitore adeguato”, l’influenza di essi sui genitori e sulla rete relazionale in cui tutti – pediatri, genitori, bambino – sono inseriti, e la consapevolezza dei pediatri rispetto a tutto questo. Le presentazioni dei presupposti, dei risultati della ricerca e la ricca discussione che ne è seguita sono stati una bella occasione di riflessione e contaminazione con altri saperi, un prezioso e anche faticoso pezzettino di strada in più per capire cosa succede nel lavoro quotidiano in ambulatorio, una sollecitazione ad andare oltre una lettura superficiale, banale e spesso moralistica di richieste di cura sempre meno tollerate e spesso mal gestite. Una sfida con molte implicazioni per la pratica pediatrica, che nasce da un percorso interessante e impegnativo all’interno di un gruppo locale ACP e che l’ACP deve raccogliere e valorizzare. Infine, significativa per la sua storia anche la sede del seminario: un palazzo storico di Torino della Compagnia di San Paolo, già sede dell’ “Educatorio Duchessa Isabella”, istituzione assistenziale ed educativa per giovani donne in difficoltà, successivamente adibita a ospedale militare durante la 1° guerra mondiale. (Federica Zanetto)

 

» Terzo piano Biennale Nazionale di azioni e interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva 2009-2011.
Lunedì 9 Maggio 2011 è stato pubblicato sulla G.U. n° 106 il Terzo Piano Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza. L’ultimo risaliva al biennio 2002-04. Questo 3° Piano è stato emanato a 21 anni dalla Convenzione Internazionale sui Diritti del Fanciullo (1989), punto di arrivo di un cammino iniziato nei primi anni dello scorso secolo, con i primi riconoscimenti dei diritti umani e di cittadinanza dei bambini…
   (Lina Di Maio)

 

» L’acqua è un bene comune: sul blog dell’ACP l’appello alle comunità cristiane di padre Alex Zanotelli
L’acqua è un bene di rilevanza economica o un bene comune da sottrarre alle leggi del mercato? Per stimolare una riflessione anche tra i nostri soci su questo problema che ci riguarda tutti, e sul quale saremo chiamati a rispondere con il referendum di iniziativa popolare del 12-13 giugno, pubblichiamo questo appello alle Comunità Cristiane di padre Alex Zanotelli.

 

» Il Gruppo di Lavoro per la Convenzione dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza in occasione della ratifica in Italia. Recenti analisi e rilevazioni ufficiali sul nostro paese evidenziano alcuni trend negativi che riguardano sia la condizione dei bambini e degli adolescenti, più a rischio di povertà, sia delle donne e delle madri, che hanno sempre più difficoltà a trovare lavoro o a conservarlo, dopo aver avuto uno o più figli. Ciò impone uno sforzo e un impegno straordinari per invertire queste preoccupanti tendenze. La CRC è uno strumento dotato di forza obbligatoria che se ratificato crea l’obbligo in capo agli Stati di uniformarsi alle disposizioni in essa contenute. L’Italia ha quindi il dovere e l’obbligo di attuare ciò che la Convezione ha sancito, garantendo che tutti i bambini, le bambine e gli adolescenti in Italia siano titolari degli stessi diritti. [comunicato stampa]

 

» Gli Argonauti XII si svolgeranno a Piano di Sorrento, Villa Fondi in data 9-11 giugno.
L’evento ha ricevuto 13 crediti ECM; un altro buon motivo per partecipare numerosi.
(Segreteria organizzativa Defla 081402093, mail: info@defla.it).

 

» Congresso Nazionale ACP 2011
La segreteria organizzativa del XXIII Congresso Nazionale, costituita dal Direttivo, da Giorgio Tamburlini, da Filippo Festini presidente della SISIP e dal gruppo romano è al lavoro per ultimare la stesura del programma. Il Congresso si svolgerà a Roma il 13,14,15 ottobre 2011.