ACP > Editoria > Quaderni ACP > Narrative e dintorni > La relazione come strumento di cura nelle terapie intensive neonatali
Quaderni acp - 2011; 18(6): 267-269
quaderni acp
Quaderni acp 2011_18(6)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

La relazione come strumento di cura nelle terapie intensive neonatali

Dipartimento di Neonatologia Medica e Chirurgica, IRCCS Ospedale “Bambino Gesù”, Roma

Relation as a tool of care in newborns intensive care units
The human side of the health service and the quality of care are touchy subjects experienced on an everyday basis. Interpersonal communication is often difficult since caregivers are constantly called upon to handle both their own feelings and the family’s. The aim of the article is to provide an overview in this specific area, underlining
the importance of counselling as part of the “taking care” process.

La diagnosi di una anomalia congenita rappresenta per i genitori un evento catastrofico caratterizzato dall’emergere di profonde angosce. Di fronte a questo evento critico che mette a dura prova i genitori e il figlio, vi è l’imprescindibile necessità di un approccio multidisciplinare che, accanto alle risorse della chirurgia e delle tecniche rianimatorie e diagnostiche, dia ampio spazio all’aspetto umano e relazionale proprio
del “prendersi cura”. Nell’articolo si sottolinea come l’attenzione al percorso comunicativo sia parte integrante e costitutiva del “prendersi cura”.

Narrative e dintorni
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?