ACP > Editoria > Quaderni ACP > Ventilazione oscillatoria nel neonato prematuro: nuovo studio, vecchi dubbi
Quaderni acp - 2011; 18(1): 16-18
quaderni acp
Quaderni acp 2011_18(1)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Ventilazione oscillatoria nel neonato prematuro: nuovo studio, vecchi dubbi

UO di Neonatologia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma

High frequency oscillatory ventilation in preterm newborn infants: new study, old doubts
Despite many randomised trials, neonatologists are still unsure about the potential benefits and harms of HFOV for support of preterm infants with respiratory distress.
To  clarify  this  issue,  the  PreVILIG  collaboration  planned  the  first  meta-analysis  of individual patients’ data in neonates; meta-analysis of individual patients’ data, rather than  trial-based  data,  might  indeed  reduce  biased  conclusions.  Individual  patients’ data were obtained for 3229 infants from 10 trials: there was no overall advantage detected for elective use of HFOV; no subgroup of infants benefited from HFOV and ventilator type or ventilation strategy did not change the overall treatment effect. The results do not support the elective use of HFOV for preterm infants and neither its selective utilization on the basis of gestational age, birthweight for gestation, initial lung disease severity, or exposure to antenatal corticosteroids.

Nonostante i numerosi trial pubblicati, esistono ancora dubbi relativamente ai possibili vantaggi e ai rischi dell’HFOV rispetto alla ventilazione convenzionale nel trattamento della sindrome respiratoria del prematuro. Con l’obiettivo di fare chiarezza in merito, il gruppo PreVILIG ha pubblicato una meta-analisi basata sui dati dei singoli pazienti, in grado dunque di valutare in modo più preciso, completo e affidabile la rilevanza clinica dell’intervento. L’analisi dei dati, basata su 10 trial per un totale di 3229 pazienti, non ha evidenziato alcun vantaggio significativo dell’HFOV relativamente agli outcome primari dell’intera popolazione e dei singoli sottogruppi di neonati. Questi risultati non legittimano l’uso elettivo della HFOV nei prematuri con sindrome respiratoria né quello selettivo in particolari gruppi a elevato rischio di danno polmonare.

Quaderni ACP
Telescopio

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?