ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2011-N07
01 Lug 2011
stampa

AdV 2011-N07

Care colleghe e cari colleghi ACP,

Appunti di Viaggio vi arriva puntuale anche a luglio per rendervi conto delle attività che si sono svolte in ACP in questo mese. Vi vogliamo segnalare la collaborazione con radio KissKiss Italia che ci ha permesso di realizzare brevi interviste di 2 minuti e di raggiungere un pubblico molto vasto. Particolarmente efficace è risultata l’intervista al prof Biasini, ascoltatela. Troverete anche un documento sulle vaccinazioni in cui affermiamo che il ruolo di produzione di un calendario vaccinale non possa essere delegato a società scientifiche o associazioni mediche, ma debba essere compito di Istituzioni, quali per esempio l’Istituto Superiore di Sanità, in assenza di conflitto di interessi. Vogliamo iniziare a parlare di vaccinazioni e vogliamo farlo ora che siamo lontani dai mesi caldi dell’epidemia influenzale. Vi chiediamo di leggere il documento e di farlo circolare. Infine vi ricordiamo che quest’anno al congresso nazionale giovani pediatri, con età inferiore a 40 anni, potranno presentare degli abstract e che i migliori tre saranno premiati.

Buona lettura e buone vacanze a tutti.

Paolo Siani, Maria Francesca Siracusano

 

» L’ACP su Radio KissKiss Italia
E’ iniziata una collaborazione tra Radio KissKiss Italia e l’ACP. Durante la trasmissione “Dura la verità”, che va in onda il venerdì mattina alle 11 circa, un pediatra dell’ACP ha risposto alle domande dei conduttori su temi che sono oggetto dei nostri consigli ai genitori. Questo il calendario degli interventi: “I bambini al sole: attenzione al colpo di calore” (Paolo Siani, 17 giugno); “Incidenti domestici: attenzione, la casa è piena di insidie” (Tommaso Montini, 24 giugno); “La lettura dei libri fa bene dal sesto mese di vita in poi: bella notizia” (Giancarlo Biasini, 1 luglio); “Il latte materno è oro colato” (Sergio Conti Nibali, 8 luglio); “I bambini in bici e auto: consigli e attenzione a rispettare le regole” (M. Francesca Siracusano, 15 luglio); “Vivere felici senza glutine” (Enrico Valletta, 22 luglio); “Lo svezzamento: mangio quello che mi piace” (Lucio Piermarini, 29 Luglio). Potete ascoltare i file audio delle prime quattro interviste sul nostro blog.

 

» Ultime dal CRC
Lunedì 20 giugno 2011 a Ginevra i membri del Comitato ONU hanno incontrato a porte chiuse una delegazione del Gruppo CRC (Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza), guidata da Save the Children Italia e composta da otto differenti associazioni (ASGI, Arciragazzi, Batya, Camera Minorile di Milano, CISMAI, Comitato Italiano per l’Unicef, Save the Children e Vis), in sinergia con una delegazione del PIDIDA (Coordinamento per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza). Il Comitato Onu, che aveva già precedentemente ricevuto il 2nd Supplementary Report e il documento di follow-up preparato per tale occasione, ha rivolto alle associazioni presenti una trentina di domande sulla situazione dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia, a cui esse hanno risposto in modo esaustivo e il più possibile completo. Il giorno 1 luglio 2011 è stata trasmessa la lista di questioni prioritarie (list of issues) al Governo italiano, cui è stato chiesto di inviare le risposte scritte entro il 2 agosto, in vista dell’incontro di settembre del Comitato ONU con i rappresentanti del nostro Governo.                                (Federica Zanetto)

 

» L’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza.
Ve ne diamo notizia allegandovi il testo integrale della legge e l’intervento in aula della senatrice Serafini. Nel suo intervento la senatrice ha dichiarato che “l’Italia, come tanti altri paesi è preoccupata da vecchie e nuove forme di disagio dei bambini e degli adolescenti, ma rispetto agli altri Paesi lo dovrebbe essere di più per la povertà minorile, per le forme di esclusione, di abbandono scolastico. L’Italia, quindi, più di altri Paesi ha bisogno di un grande lavoro di un’Autorità di garanzia ben strutturata, in grado di tutelare e promuovere i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e stimolare tutte le amministrazioni e le istituzioni perché svolgano al meglio il loro lavoro. Ma occorrono strumenti e risorse adeguati e soprattutto saper mettere in moto dei processi al fine di stimolare le migliori energie del Paese”. E’ esattamente questo il punto, saper mettere in campo strumenti e risorse a favore dei bambini e in modo particolare dei bambini e delle famiglie a rischio sociale. Combattere le diseguaglianze dovrebbe essere il primo problema, dare a tutti i bambini uguali opportunità dovrebbe essere un obbligo. La legge prevede con l’articolo 7 una copertura finanziaria di 1.500.000 euro a decorrere dal 2012 e a 750.000 euro per i sei mesi del 2011. Vi daremo conto delle attività del Garante.                 (Paolo Siani)

 

» Il Calendario Vaccinale: uguale per tutte le regioni?
L’Associazione Culturale Pediatri si pronuncia in merito alla interrogazione parlamentare presentata il 26 maggio scorso su richiesta della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) in cui si chiedeva il calendario vaccinale proposto da FIMP, SIP e Siti, con un comunicato stampa del 30 giugno. L’ACP ritiene che il ruolo di produzione di un calendario vaccinale non possa essere delegato a società scientifiche o associazioni mediche, ma debba essere compito di Istituzioni, quali per esempio l’Istituto Superiore di Sanità, attraverso commissioni ad hoc che, acquisiti i pareri delle associazioni aventi titolo per competenza, attinenza e in dichiarato stato di assenza di conflitto di interessi, produca i piani vaccinali da attuare su tutto il territorio nazionale. Tali commissioni devono garantire la assoluta qualità e indipendenza delle evidenze scientifiche prese in considerazione. (vedi il testo integrale del CS)

 

» La stampa e l’ACP
Potete leggere il parere di Paolo Siani sul Corriere Salute del 3 luglio in merito ai ricoveri di bambini in reparti non pediatrici e di Sergio Conti NibaliI perché dell’allattamento al seno” sul Sole24ore Sanità.

 

» L’ACP e Wonca Italia
Dopo un periodo di discussione e di riesame degli obbiettivi del gruppo si è arrivati alla costituzione di una vera e propria Associazione denominata “Coordinamento italiano delle società scientifiche aderenti a WONCA”, per brevità più avanti denominata WONCA Italia. L’associazione è nata il 7 maggio 2011, data in cui è stato firmato lo statuto ed è stata deliberata una struttura di tipo organizzativo. Le società scientifiche di medicina generale fondatrici di Wonca Italia hanno rinnovato il loro invito ad ACP a far parte della neonata Associazione, ritenendo fondamentale l’apporto dei pediatri in molti dei progetti di ricerca e formazione futuri in considerazione anche della peculiarità, tipicamente italiana, dell’esistenza della Pediatria di famiglia. Sono state riconfermate, in rappresentanza di ACP, Federica Zanetto e Patrizia Elli. Attualmente ACP collabora con Wonca Italia nel gruppo di lavoro per la prevenzione delle radiazioni diagnostiche non necessarie in pediatria (in questo progetto è coinvolta anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità). Parte del progetto prevede una ricerca osservazionale sui bisogni formativi dei medici sul rischio radiologico (a quest’ultimo progetto ACP ha partecipato con l’invio e la compilazione dei questionari da parte di pediatri su tutto il territorio nazionale).

E’ in via di definizione un secondo progetto di ricerca: la ricerca QUALICOPC (che significa Quality on community oriented Primary Care) è un progetto che la Commissione Europea ha finanziato al NIVEL (istituto di ricerca olandese) che dovrebbe coinvolgere 27 stati Europei per definire le attività dei diversi servizi sanitari nazionali. Nivel ha chiesto al MES (Management e Sanità) della scuola Sant’Anna di Pisa (che ha organizzato il meeting di settembre “Il futuro delle Cure primarie”) di organizzare il progetto Qualicopc in Italia. Il MES dopo aver consultato i rappresentanti regionali ha chiesto a Wonca Italia di fornire una lista di medici per portare a termine il lavoro. ACP dovrebbe contribuire alla parte pediatrica del progetto, prevista solo per l’Italia. In conclusione: la presenza di ACP in una organizzazione di società scientifiche di MMG che ha un respiro internazionale permette di partecipare a progetti e confronti che arricchiscono tutti oltre ad essere uno stimolo continuo di riflessione, condivisione e strumento di diffusione di cultura pediatrica.                                      (Patrizia Elli)

 

» Politiche europee per la ricerca e l’innovazione: l’ACP tra i firmatari di una petizione ai vertici politici europei
E ‘indispensabile che la ricerca dell’Unione Europea sia orientata verso le esigenze della società e dell’ambiente e non verso quelle delle grandi imprese. Questo il messaggio essenziale di una lettera aperta inviata a fine Giugno al Presidente ed ai membri della Commissione Europea ed al Parlamento europeo da 98 enti ed associazioni di 22 paesi europei tra cui l’ACP. Per affrontare adeguatamente l’ingiustizia sociale, economica ed ecologica, la perdita di biodiversità, i cambiamenti climatici, e per la necessità di andare verso una società a basse emissioni di carbonio, è infatti necessario un cambiamento significativo dell’azione strategica europea. Per fare questo è necessario che la programmazione alla base del prossimo quadro europeo di finanziamento della ricerca (2014-2020) sia orientata verso le reali necessità della società e dell’ambiente. “I programmi di ricerca che abbiano come priorità il profitto e la conquista di quote di mercato – si legge nella petizione- non saranno in grado di rispondere alle sfide sociali e ambientali che l’Europa sta affrontando proprio perché queste sfide richiedono alternative alla forte crescita, ed ai modelli di sviluppo economico basati sull’alto profitto” (testo lettera) Giacomo Toffol

 

» Proteggere l’allattamento al seno
IBFAN Italia e Baby Consumers hanno preparato un documento per le neomamme per rendere noto che alcune pratiche di prescrizione-pubblicità di latte artificiale alla dimissione, sono scorrette e vietate nel nostro paese. Sul sito è presente un modello di lettera che consente di segnalare alla propria ASL questi comportamenti.

 

» XXIII Congresso Nazionale ACP “Il bambino che verrà” Roma, 13-15 ottobre Auditorium Antonianum
Potete leggere il programma del Congresso e della Sessione Congiunta ACP-SIP Early Child Development.