ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2011-N11
01 Nov 2011
stampa

AdV 2011-N11

» XXIII Congresso Nazionale ACP: le elezioni.
Si sono svolte le elezioni per il rinnovo dei quattro consiglieri uscenti del direttivo. Sono stati eletti Augusto Biasini, Aurelio Nova, Maria Luisa Zuccolo, Giuseppe Cirillo. Potete leggere l’elenco, i voti ottenuti con il voto in aula e postale. I nuovi eletti hanno da subito cominciato a partecipare alle numerose attività del direttivo.

» XXIII Congresso Nazionale ACP: l’assemblea
Pubblichiamo il report dell’assemblea dei soci.
All’ordine del giorno anche la presentazione dell’attività svolta durante l’anno dai gruppi di lavoro ACP: Neonatologia, Nutrizione, Ambiente, Prevenzione malattie infettive, Diseguaglianze e cronicità, Salute mentale, Ospedale, Formazione e Ricerca.

»
XXIII Congresso Nazionale ACP: Early Child Development (sessione congiunta ACP – SIP)
I primi interventi della sessione hanno avuto l’obiettivo di fare il punto sui risultati della ricerca e sulle basi culturali dello sviluppo nei primi anni di vita del bambino e di presentare i programmi europei basati su interventi in materia di ECD, con le relazioni di Giorgio Tamburlini e di Deepa Grover (Regional Advisor ECD, UNICEF). L’intervento successivo di Igi Ertem ha sviluppato il tema del ruolo degli operatori delle cure primarie nel promuovere lo sviluppo precoce del bambino. Gherardo Rapisardi e Monica Pierattelli hanno presentato il percorso del  gruppo di lavoro congiunto ACP-SIP-FIMP-SINPIA che ha lo scopo di fornire ai pediatri che valutano lo sviluppo psicomotorio, uno strumento per la valutazione neuro evolutiva dei bambini rivolto ai pediatri di famiglia. Il professor Cioni è intervenuto sulla valutazione neurologica del neonato. Ha chiuso la sessione l’intervento di Luisa Lopez sul ruolo della musica nello sviluppo del bambino. Se permettete il parere di chi scrive, è stata una mattinata imperdibile.

» Direttivo ACP. Si è svolta a Roma la riunione del direttivo. All’ordine del giorno anche l’assegnazione degli incarichi ai neoeletti, la discussione sulle priorità dell’ACP, il crono programma delle attività del 2012. Ecco il report dei lavori.

» Cosa vuole fare la pediatria da grande?
Sono trascorsi due anni dalla mia elezione, un tempo trascorso molto velocemente. Insieme al direttivo con cui ho condiviso ogni scelta, abbiamo cercato di aprire l’associazione al contributo di tutti, sono state attivate molte connessioni con altre società scientifiche e con organizzazioni no profit. Per la prima volta siamo riusciti ad organizzare, grazie al contributo di Giorgio Tamburlini, una tavola rotonda su Early Childhood Development insieme alla Società Italiana di Pediatria (SIP) (testo integrale dell’editoriale di Paolo Siani Quaderni acp – 2011; 18 (6))

» PUMP news. Il blog dei “Pediatri per Un Mondo Possibile” si è rifatto il look.
Nuovo editing, nuove pagine, possibilità di accedere facilmente alle sintesi degli articoli recensiti, indicizzati per parole chiave. Se siete interessati ai temi ambientali, date un’occhiata. (Beppe Primavera)

» PUMP news. Si sono svolte (Arezzo, 10-11novembre) le “VI Giornate Italiane Mediche dell’Ambiente”organizzate da ISDE Italia sul tema “Inquinamento ambientale e salute del bambino”. Nell’introdurre l’evento, i relatori, Mons. A. Spina (Vescovo Sulmona), G. Laurenti (Uff. Prevenzione Ministero Salute), G. Mattioli (Presidente Com. Scientif. UNESCO DESS), R. Romizi (Presidente ISDE Italia) hanno tutti fortemente sottolineato la gravità del problema e l’urgenza di affrontarlo, attraverso la formazione rivolta a proporre cambiamenti di stili di vita, diffusione delle conoscenze nelle Scuole e l’Università e un’alleanza tra istituzioni, comunità scientifica e società civile. In questo spirito si sono riuniti, in 5 gruppi di lavoro, medici di varie specialità, pediatri, psicologi, psichiatri, giornalisti, cittadini, educatori, per discutere di: inquinamento atmosferico, chimico e fisico, incremento e anticipazione delle patologie cronico-degenerative (“La rivoluzione epidemiologica del XX secolo”), il diritto del bambino a non essere inquinato e alla salute globale.
Nei documenti prodotti ciascun gruppo ha raccolto le evidenze scientifiche aggiornate, i bisogni di salute, e molte buone pratiche e proposte di azioni, finalizzate a mutamenti positivi.
Molte “Esperienze esemplari dei Medici ISDE” sono state presentate anche nella seconda giornata: Strategie e politiche per ridurre l’inquinamento ambientale, Indagini sui danni alla salute da inquinanti ambientali, Soluzioni tecnologiche per la riduzione delle emissioni inquinanti, Esperienze di comunicazione e stili di vita.
Anna Maria Falasconi e Federico Marolla (gruppo dei Pediatri per Un Mondo Possibile dell’ACP) hanno presentato il libro “Inquinamento e salute del bambino”, il “Protocollo di Treviso per i percorsi casa-scuola senza motore” (vedi AdV n.10/2011) ed il progetto “Bambini diamoci una mano… per un mondo migliore” (vedi AdV n.3/2011). Molto fermento, buone intenzioni, interessanti proposte da replicare nelle varie realtà. Un monito, però, è venuto da Ernesto Burgio (ISDE Scientific Office) che, sottolineando la peculiare vulnerabilità del bambino rispetto a inquinamento e mutamenti ambientali, ha espresso con forza l’urgenza di prendere posizioni molto chiare e decisioni drastiche, fondate sulle evidenze della epigenetica, che, allo stato delle attuali conoscenze, non possono più essere considerate soltanto delle ipotesi.                                       (Anna Maria Falasconi)

» Nati per Leggere news: nei parchi di Napoli
Il Progetto nazionale NATI per LEGGERE, col patrocinio dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli, ha promosso, nei mesi di settembre e ottobre, un ciclo di letture a voce alta a cui sono invitati adulti e bambini. Questa iniziativa è stata preceduta da un ciclo di letture al Parco Ventaglieri, altro parco cittadino. Grazie poi al sostegno dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli si è intrapreso un ciclo di letture che sono cominciate in uno dei grandi parchi napoletani e che continueranno in altre aree verdi della città. Nella spettacolare cornice di uno dei Grandi Parchi di Napoli, il Parco del Poggio ai Colli Aminei, i volontari del Progetto NATI per LEGGERE arrivano con le loro valigie cariche di libri per bambini e regalano storie, voci ed emozioni a grandi e piccoli. Durante le Letture al parco c’è stata una grande partecipazione di genitori e bambini; l’entusiasmo delle lettrici volontarie di NpL e la loro passione ha fatto tutto il resto. Questi eventi nascono con l’intento di diffondere il messaggio della importanza della lettura ad alta voce sin dai primi mesi di vita; queste iniziative hanno una maggiore valenza in contesti come quello campano dove purtroppo le biblioteche per bambini e ragazzi sono praticamente inesistenti. L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli, condividendone obiettivi e modalità di attuazione finalizzati anche alla promozione dell’ambiente e ai processi di socializzazione attiva, ha concesso il patrocinio morale al Progetto e collabora per la realizzazione delle attività nei parchi.                                        (Stefania Manetti, Tiziana Cristiani)

» Nati per Leggere news: al via la terza edizione del Premio nazionale Nati per Leggere rivolto a editori, bibliotecari, insegnanti, pediatri, librai, enti locali.
Riparte con la terza edizione il Premio nazionale Nati per Leggere, che sostiene i migliori libri, progetti editoriali e progetti di promozione alla lettura per i più piccoli. Sul sito web www.natiperleggere.it (sezione “Premio – II edizione”) è possibile scaricare il bando in scadenza il 31 gennaio 2012.
È rivolto a editori, bibliotecari, insegnanti, pediatri, librai, enti locali.

» Nati per Leggere news: a Cabras
L’ambiente, la musica e la lettura nello sviluppo del bambino, relatore Franco Dessì: “L’importanza della lettura ad alta voce e della musica nello sviluppo del bambino”.

» Congressi ACP: caro inossidabile Tabiano, salvato da un ventilato rischio trasferimento dalle terme. Si svolgerà il 17-18 febbraio 2012 la XXI edizione dal titolo “Bambini a rischio”.

Appunti di Viaggio segnala
In questo numero vi segnalo Francesco e il suo globo – Frammenti di Giorgio Tamburlini, “… La decisione di riprendere il racconto si è fusa con quella di condividere in qualche modo l’avvenimento con un gruppo di amici. E’ stato così che ho pensato che, anche come stratagemma per costringermi a proseguire, avrei inviato loro ogni settimana un frammento della storia da qui il sottotitolo frammenti, fino a suo completamento”.
Per meno di un anno, la domenica mattina per un gruppo di persone cominciava in compagnia dei personaggi di questo libro, che vi consiglio di conoscere (si trova alla Feltrinelli oppure online su www.ilmiolibro.it).

Seconda segnalazione Fiorenza Stefani Il mio sguardo libero. Volti per la legalità”. Prefazione di Gherardo Colombo.
Quando Fiorenza Stefani mi chiese se ero disposto a farmi fotografare fui sorpreso, accettai con qualche riserva e le detti appuntamento in un ritaglio di tempo. Non avevo capito, non bastava un ritaglio di tempo, ci voleva molto di più.
Fiorenza con la sua reflex doveva cogliere i miei sentimenti e alla fine ha scattato tante foto per cogliere quello che i miei occhi, il mio volto volevano davvero esprimere e che forse nessuna parola, nessun discorso avrebbe potuto rendere meglio di una foto.
Guardate questi volti e restate in ascolto. Ognuno di loro saprà comunicarvi un’emozione. Tutti vi chiedono di scegliere da che parte stare. Sono i volti per la legalità. (dall’introduzione di Paolo Siani)