ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2012-N04
01 Apr 2012
stampa

AdV 2012-N04

Cari Lettori,
mi tocca oggi il compito della nota introduttiva al numero.
Appunti di viaggio vi invita a Sorrento il 25-26 maggio, per uno dei suoi congressi nazionali, Gli Argonauti XIII. Il programma è stato redatto dall’ACP Campania con la collaborazione dei gruppi dell’Italia meridionale, e nasce come risposta alla variegata domanda formativa dei pediatri. Ma sarà anche l’occasione di parlare di Associazione. Eh sì, perché quest’anno di nuovo si vota, per rinnovare consiglieri e presidente. Sono pervenute otto candidature per i quattro consiglieri che ultimano il loro mandato, e la ricandidatura di Paolo Siani alla presidenza. AdV seguirà questa campagna elettorale, fornendovi i curricula dei candidati, ma cercando di darvi anche le loro opinioni sulla associazione, e sul motivo e i modi del loro contributo, e il motivo e l’obiettivo per il nuovo triennio del presidente. Far parte del direttivo dell’ACP non è una passeggiata, credete; noi in questi anni abbiamo lavorato sodo, allo scopo di dare una voce chiara e limpida all’associazione, vicina ai soci, visibile all’esterno, autorevole e partecipata. L’auspicio è che tutti i soci possano cogliere questo spirito che ha unito noi, e vogliano collaborare.
Poi come sempre trovate in questo numero le notizie dei gruppi, gli eventi, le opinioni, le rubriche fisse. Molto materiale per, speriamo, una buona lettura.

Buona lettura!

Maria Francesca Siracusano

 

 

» Rinnovo delle cariche
Quest’anno si vota per rinnovare le cariche di 4 degli 8 componenti del direttivo e il presidente. Queste le candidature finora pervenute. Dal prossimo numero di AdV vi faremo conoscere il profilo di ogni candidato in modo che possiate scegliere i vostri rappresentanti.

» La Salute Delle Generazioni Future Dipende Dalla Nostra Salute
Sabato 21 aprile, in una smagliante giornata di sole, accarezzata da una brezza meridionale che disperdeva nell’aria il profumo intenso del mare, nella splendida cornice di piazza Plebiscito e in occasione della IV edizione della settimana della prevenzione e della XV mezza maratona di Napoli (una intera sarebbe stato troppo per la sana filosofia della città!), i ragazzi di due classi di una scuola superiore hanno partecipato ad un focus di approfondimento dal titolo “La Salute Delle Generazioni Future Dipende Dalla Nostra Salute”. Questo evento, voluto dall’organizzatrice delle giornate, Emanuela Di Napoli Pignatelli, ha aderito al Mese della Prevenzione dei Difetti Congeniti e della Premaurità, lanciato e promosso da ICBD, Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and Prematurity, con la partecipazione e il supporto attivo dell’ACP, nella figura, nientemeno, che del suo presidente Paolo Siani, che si è prodigato anche per la riuscita tecnica della manifestazione (proiezioni e foto). All’incontro con le circa 40 ragazze (c’erano solo due maschi, ma non per selezione naturale!) hanno partecipato Marzia Roncacci, giornalista del TG2 nelle vesti di moderatrice, e come animatori Mariagrazia Bartoli, medico ginecologo consultoriale di Napoli, insieme a Carlo Corchia, nella doppia veste di rappresentante dell’ACP e di ICBD. Le due ore e mezzo previste sono trascorse rapidamente e piacevolmente, conversando di prevenzione primaria degli esiti avversi della riproduzione, del loro significato per la salute dei bambini e delle generazioni future, e in particolare della possibilità di mettere in atto comportamenti preventivi ben prima dell’inizio di una gravidanza attraverso stili di vita ed alcuni semplici controlli medici mirati alla salute della donna e della coppia, condizioni indispensabili per la riduzione dei rischi riproduttivi. I ragazzi, ai quali sono stati illustrati in particolare i contenuti del sito www.primadellagravidanza.it, hanno manifestato, nonostante la loro giovane età, un altissimo interesse per questi temi (non si sono addormentati!) ed hanno attivamente partecipato con domande e richieste di chiarimenti. Particolare successo, come previsto, ha riscosso il tema relativo all’indice di massa corporea e a come calcolarlo. La mattinata si è conclusa con Paolo e Carlo che, assaporando un signor caffè davanti alla vista limpida del golfo e del sovrastante Vesuvio, colti da un improvviso moto dell’animo hanno immaginato che questa preliminare esperienza possa riprodursi in forma estesa e strutturata nell’insieme delle attività dell’ACP.                      (Carlo Corchia)

(L’idea di Paolo e Carlo è condivisa e siamo convinti che sarà presto messa in pratica. Nel frattempo alcune foto vi illustreranno l’avvenimento che Carlo ci ha descritto, senza, ahimè darci anche profumi, colori e sapori. Era presente anche il nostro insostituibile Nati per Leggere con relativo banchetto. N.d.R.)

» Congresso Regionale ACP Emilia Romagna
La prima parte ha previsto l’attivazione di una tavola rotonda a cui hanno partecipato i presidenti delle Società Scientifiche emiliano-romagnole (SIP, SIN, SIPPS, SISIP), delle Associazioni Culturali (ACP, APeC), dei sindacati (FIMP e CIpE) e della Neuropsichiatria Infantile. I relatori sono stati sollecitati a rispondere a tre domande chiave in merito all’Area Pediatrica: riorganizzazione, integrazione e formazione. E’ seguito l’intervento della Dott.ssa Martini, direttore dell’Assessorato alla Salute ed alle Politiche Sociali della regione Emilia-Romagna, che ha analizzato l’attuale contesto economico e sociale ed ha stigmatizzato la necessità di qualificare gli interventi assistenziali che la pediatria può garantire, differenziandoli rispetto alla risposta di cure che potrebbe essere attivata dai MMG (con la chiara allusione al periodo 7-14 anni). Nella seconda parte del mattino, dedicata al tema dell’integrazione delle cure, sono stati presentate due storie cliniche ad alta complessità assistenziale che hanno stimolato i discussant e la platea ad un confronto sui percorsi assistenziali (in particolare sul tema del bimbo con grave disabilità e su quello dell’adolescente con disagio relazionale in una famiglia multiproblematica). L’intervento della Dott.ssa Dallacasa, referente tecnico per la pediatria in regione, ha presentato il tavolo multiprofessionale che è stato attivato da qualche settimana sul tema della riorganizzazione dell’Area Pediatrica (promosso dal documento già pubblicato su queste pagine elettroniche). L’ACP è presente con il suo referente regionale e con la Dott.ssa Brunelli, direttore di distretto dell’ASL cesenate. Arturo Alberti, in chiusura di sessione, ha raccolto criticamente le riflessioni più significative emerse dai lavori della mattinata.
Il pomeriggio ha previsto due sessioni: la prima ha avuto come argomento quello degli indicatori di efficacia in pediatria. Dante Baronciani ha proposto alcune riflessioni generali e di seguito, Amarri (pediatra ospedaliero) e Panza (PLS) hanno declinato questi stimoli nella realtà territoriale ed ospedaliera. L’ultima sessione del congresso ha affrontato il tema dei progressi e delle novità che hanno migliorato l’assistenza pediatrica negli ultimi dieci anni; a Federico Marchetti (pediatra ospedaliero) ed Antonella Stazzoni (PLS) è stato affidato il ruolo di analizzare questi contesti, alla luce della recente letteratura e della loro esperienza professionale. Paolo Siani ha concluso i lavori congressuali esprimendo alcuni ragionamenti sulla necessità di integrare i vari protagonisti della scena assistenziale rivolta a bambini ed adolescenti ed anticipando alcuni concetti chiave che rappresenteranno la proposta ACP per la riorganizzazione dell’Area pediatrica da presentare al Ministro della Salute. Complessivamente questo 1° congresso ACP regionale in E-R ha raccolto una discreta adesione e si è caratterizzato per una vivace partecipazione dell’uditorio, adeguatamente stimolato dalle relazioni degli oratori.
(Franco Mazzini)

» Formazione ACP
A Palermo, il 14/4/2012, si è svolto il Corso di formazione per pediatri “Disturbi specifici del linguaggio e Disturbi dell’apprendimento” al quale sono stati attribuiti 7,1 crediti formativi ECM. Il Corso, organizzato dal gruppo locale di Palermo ACP Trinacria, rientrava nel progetto promosso dalla Associazione Italiana Dislessia (AID) in collaborazione con l’Associazione Culturale Pediatri (ACP). Il Corso ha avuto come obiettivo principale la formazione del pediatra soprattutto negli aspetti che riguardano i fattori di rischio e la diagnosi precoce di questi Disturbi con finalità essenzialmente pratiche. Sono stati infatti approfonditi gli argomenti che riguardano i Disturbi del linguaggio che evolvono in disturbi dell’apprendimento, le caratteristiche del Disturbo specifico di apprendimento all’esordio e il ruolo del pediatra soprattutto nella fase precoce di sospetto del Disturbo e delle modalità di collaborazione sia con la scuola sia con la famiglia. Si è parlato inoltre degli strumenti che il pediatra può utilizzare nella sua pratica quotidiana per formulare una diagnosi di sospetto. I relatori sono stati Alessandra Luci, psicologa e logopedista di Roma, e Enrico Profumo psicologo di Milano, entrambi facenti parte del comitato tecnico dell’Associazione Italiana Dislessia. Il numero dei discenti è stato consistente (48 iscritti provenienti soprattutto da Palermo e da altre città della Sicilia: Messina, Trapani, Agrigento e Sciacca).
Si è potuta registrare la soddisfazione dei partecipanti, salvo poche eccezioni, per quanto riguarda la rilevanza degli argomenti trattati, la qualità educativa di essi e l’utilità degli argomenti trattati per la pratica clinica quotidiana.                              (Angelo Spatato)

» Conoscere la Musica: una mattinata di ascolto
Si è svolto a Napoli il 14 Aprile la presentazione del progetto nazionale Nati per La Musica a cura dell’Associazione Culturale Pediatri della Campania organizzato da Lorenzo Mottola e Lina di Maio.
Si legge nella Locandina “Crediamo che la Musica non debba essere privilegio di pochi ma patrimonio di tutti”. E che loro ci credano non c’è dubbio, come emerge dal racconto appassionato della giornata scritto da Lorenzo.

» Terza Edizione Premio Nazionale Nati per Leggere
Sono stati nominati i vincitori delle varie sezioni del premio. Per la sezione Pasquale Causa (pediatra che promuove presso le famiglie la pratica della lettura ad alta voce) riceveranno il Premio Manuela Orrù e Marcella Costantini dell’Associazione Culturale Pediatri del Lazio.

» Qual è la posizione dell’ACP sul piano nazionale vaccini?
Roma, 4 Aprile 2012. Il Nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale sia il primo passo verso un reale cambiamento nelle politiche di prevenzione per tutta la vita dei cittadini. I pediatri ACP auspicano che il Governo supporti da un punto di vista economico e strutturale il Piano Vaccinale 2012-14, affinché le innovazioni contenute possano concretizzarsi in una reale politica di prevenzione in tutte le Regioni, anche quelle con i bilanci in rosso.
[comunicato stampa]

» Pubblicità e nutrizione infantile
L’ACP ha firmato, insieme a IBFAN e MAMI, una lettera indirizzata all’Amministrazione di Poste Italiane per esprimere il rammarico per una pubblicità in cui: “L’utilizzo dell’immagine di un biberon accanto al testo contribuisce all’idealizzazione dell’alimentazione artificiale come ‘norma’ per la nutrizione del bambino, in contrasto con le raccomandazioni ufficiali di tutte le organizzazioni scientifiche che si occupano di nutrizione infantile e con Linee di Indirizzo Nazionali sulla Protezione, la Promozione e il Sostegno dell’Allattamento al Seno del Ministero della Salute”.

» Cioccolato in fiale
Si tratta di un progetto partito nel 2006 quando dirigevo l’unità pediatrica dell’Ospedale Cardarelli”, spiega Paolo Siani, “Attraverso le informazioni raccolte tra i piccoli malati, che in un certo senso ci hanno messo sotto esame, dando voti a personale, spazi e terapie, siamo riusciti a migliorare la loro degenza e a rendere la struttura più a misura di bambino. Adesso spero che quest’esperienza possa essere replicata con analoghi risultati anche al Santobono”. La nuova edizione di Cioccolato in fiale è stata presentata presso la Direzione generale Aorn Santobono Pausillipon Annunziata, in via Croce Rossa, a Napoli alla presenza della direttrice generale dell’azienda ospedaliera Annamaria Minicucci. Questo libro-gioco destinato a tutti i bambini ricoverati ha il duplice obiettivo di spiegare loro i diritti di cui sono depositari in termini chiari e gioiosi e di creare una migliore relazione tra assistito e personale, Cioccolato in fiale spiega, elencandoli in 5 lingue, i 14 articoli della Carta dei diritti dei bambini in ospedale. [dal Corriere del Mezzogiorno]
(Laura Reali)

»
Chi ha citato l’ACP?
Peacelink pubblica l’articolo “Messico: L’inferno dei migranti“; tra gli articoli correlati c’è il link a “Bambini stranieri e disagio psichico” (Quaderni acp 2012; 19(1): 17-18)
Adnkronos. Pediatria: esperti di autismo, giusto destinare risorse a strategie efficaci

»
Riunione direttivo ACP Lazio
Il direttivo dell’ACP Lazio ci fa pervenire il verbale dell’ultima riunione che volentieri diffondiamo, ricordando a tutti i gruppi regionali che se vogliono, possono inviare i loro contributi che saremo lieti di diffondere.

»
Gli Argonauti XIII: “L’approdo alla terra delle Sirene” Sorrento, 25-26 maggio 2012
Il XIII incontro per Gli Argonauti, il 3° anno in Campania, nell’ottica condivisa da tutti i gruppi ACP del Sud di continuare a navigare verso “nuovi porti” e ormeggiare per un po’, sempre guidati dalla voglia di conoscenza, ma anche di sfide e nuove pratiche. Ogni sessione del convegno sarà dedicata all’approfondimento di un argomento; ogni relazione di 20 minuti sarà seguita da una discussione di 20 minuti. Al termine di ogni sessione ci saranno due gruppi di lavoro. Vi aspettiamo numerosi!

»
XXIV Congresso Nazionale ACP
Torino, 11-13 ottobre 2012. “Dopo undici anni il congresso nazionale ACP torna a Torino. Sono stati anni di cambiamenti profondi: sono mutate la società, le famiglie, i bambini, e naturalmente anche i pediatri e la pediatria. L’interpretazione di questo “nuovo mondo” non è sempre facile. Per questo vi proponiamo un dialogo con scienze “altre” quali la sociologia, la bioetica e l’antropologia, per cercare di capire meglio chi abbiamo di fronte, dove nascono i suoi e i nostri disagi e come fare per prendercene cura. Nella sessione del giovedì pomeriggio il dialogo sarà più teorico, ma nella discussione lo riporteremo alla concretezza quotidiana. Nelle sessioni del venerdì e del sabato alcuni pediatri presenteranno le storie dei loro pazienti, approfondite, quando utile, da altri protagonisti significativi, genitori, insegnanti, specialisti, e infine discusse con esperti, anche non medici, e con il pubblico. I casi, che chiamiamo clinici, altro non sono infatti che le storie dei nostri pazienti, bambini che hanno un nome, che vivono in un contesto definito e che esprimono esigenze precise che vanno ascoltate, comprese e interpretate per cercare una risposta che sia un aiuto reale, inevitabilmente individualizzato, ma proprio per questo rispettoso del loro diritto alla salute”.

» Appunti di Viaggio segnala
La diffusione del Selfpublishing “Sta venendo prepotentemente alla luce il fenomeno del self-publishing (SP). Chi ha un libro nel cassetto ha alcune possibilità. O cerca una casa editrice rischiando di non vedersi pubblicato e immesso sul mercato tradizionale (è successo a Tomasi di Lampedusa e a Saviano), o decide di sobbarcarsi le fatiche dei rapporti privati con la tipografia amica o con le case editrici che pubblicano a pagamento. Oggi c’è qualcosa di nuovo: un intermediario. I suoi servizi sono rapidi: gestisce la catena di lavorazione del testo fino alla confezione del libro.
Gli offre una vetrina promozionale. [continua…]
(Giancarlo Biasini)

Il cuore della mamma. Le proposte di lettura a cura di Loretta Righetti (Cesena, Biblioteca di ragazzi Adamo Bettini)

»
AdV ospita Un Pediatra Per Amico
L’editoriale di Enzo Calia.