ACP > InformACP > Il Blog ACP > SALUTE: PREGI E DIFETTI IN SANITA’, L’ATLANTE DELLE REGIONI ITALIANE
24 Apr 2012
stampa

SALUTE: PREGI E DIFETTI IN SANITA’, L’ATLANTE DELLE REGIONI ITALIANE

Pregi e difetti di ogni Regione italiana dal punto di vista della salute e dell’assistenza sanitaria. 
E’ l”Atlante’ che emerge nel Rapporto Osservasalute 2011 presentato oggi a Roma all’universita’ Cattolica.
Eccone i dettagli…

Piemonte: e’ la Regione con la migliore organizzazione dei punti nascita ma dove e’ piu’ frequente la meningite da Streptococco. 
Valle d’Aosta: la Regione dove si fanno piu’ figli ma con il piu’ alto tasso di ospedalizzazione per patologie alcol-correlate. 
Lombardia: la Regione con le Asl piu’ trasparenti su liste d’attesa, ma che presenta ancora elevati tassi di mortalita’ per tumori. 
PA di Bolzano: c’e’ il numero piu’ alto di sportivi attivi, ma e’ dove c’e’ il maggior numero di consumatori di alcol a rischio fra i giovanissimi. 
PA di Trento: quelli che sfoggiano la silhouette migliore, ma e’ dove ci sono piu’ giovani con consumi di alcol a rischio. 
Veneto: la Regione dalle donne dal cuore piu’ sano, ma ha molti problemi con l’alcol. 
Friuli Venezia Giulia: la Regione con Asl e Aziende Ospedaliere piu’ trasparenti su liste d’attesa, ma in cui e’ aumentata di piu’ nell’arco di un anno la spesa pro capite per consumo di 
farmaci.
– C’e’ poi la Liguria: la Regione piu’ parsimoniosa sul consumo di farmaci, ma con piu’ anziani soli. 
Emilia Romagna: la Regione con la piu’ estesa assistenza domiciliare integrata ma con la produzione maggiore di rifiuti procapite. 
Toscana: la Regione con la migliore gestione dei ricoveri a regime ordinario, ma dove si consumano piu’ antidepressivi. 
Umbria: la Regione con il maggior consumo di farmaci generici, ma con l’aumento maggiore di ricoveri inappropriati per insufficienza cardiaca. 
Marche: la Regione con meno anziani che vivono soli, ma dove ci sono piu’ giovanissimi maschi con consumi di alcol rischiosi. 
Lazio: la Regione con la popolazione che cresce di piu’, ma con piu’ fumatori. 
Abruzzo: la Regione in cui piu’ si e’ ridotto il tasso di aborti in un anno, ma con la maggiore mortalita’ infantile e neonatale. 
Molise: la Regione con il tasso piu’ basso di interruzione volontaria di gravidanza per le minorenni, ma dove si fanno meno figli. (segue) 
Campania: la Regione del Sud che consuma piu’ frutta e verdura, ma con meno sportivi. 
Puglia: la Regione coi maschi dal cuore piu’ sano, ma con le Asl meno trasparenti su liste d’attesa. 
Basilicata: la Regione con il minor consumo di antidepressivi, ma col maggior tasso di persone obese. 
Calabria: la Regione dove si fuma meno ma che presenta la piu’ alta spesa farmaceutica per cittadino. 
Sicilia: la Regione in cui si bevono meno alcolici, ma dove si fumano piu’ sigarette al di’. 
Sardegna: la Regione che ha migliorato di piu’ la raccolta differenziata, ma con una gestione delle emergenze da migliorare.
Roma, 23 apr. (Adnkronos Salute)
stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?