ACP > InformACP > Il Blog ACP > Il progetto FAD dell’ACP
25 Mag 2012
stampa

Il progetto FAD dell’ACP

Cari amici, 


ACP ha deciso di ampliare la sua proposta formativa con un corso di formazione a distanza (FAD) che, erogato da Quaderni acp, tratterà argomenti clinici derivanti dalla pratica professionale quotidiana. 

La formazione a distanza può ormai fornire la totalità dei crediti annuali necessari e ACP intende garantire
una proposta formativa di qualità, che deve prevedere una buona partecipazione dei soci, dato anche l’impegno in termini di costo.
Auspicando una partecipazione numerosa al progetto, vi chiediamo di inviare la vostra adesione sin da ora per consentirci di realizzare un percorso annuale, accreditato, che avrà come unica spesa per il partecipante una iscrizione iniziale di 50 euro se si è soci ACP e 150 euro per i non soci.
La raccolta di almeno 300 iscrizioni permette di avviare l’iniziativa già nel 2013. 
Contiamo anche su una vostra efficace azione di sensibilizzazione nei gruppi locali.
Per ulteriori dettagli in merito al percorso e alla partecipazione non esitate a contattare il Direttore di Quaderni acp (migangem@tin.it).

Per dare la vostra adesione compilate questo form entro il 15/9/2012.

Paolo Siani, Michele Gangemi, Laura Reali

stampa

Ci sono 2 commenti:

  1. Michele Valente - 01 Giu 2012 9:55 AM

    Ottimo, mi pare che possa essere una cosa molto utile e bella; visto poi i tre responsabili non nutro alcun dubbio sulla qualità; mi permetto di proporre due cose:
    una sezione , possibilmente interattiva di casi clinici – ma che non potete pretendere strutturati(è troppo faticoso e nessuno o quasi ce la farebbe) e una sezione di medicina narrativa e abilità di counselling( ma con Michele ( … l’ altro)nel Board è superfluo!!!Ciao a tutti
    Michele Valente

  2. lr - 09 Giu 2012 11:35 AM

    Caro Michele, grazie per l’apprezzamento del progetto FAD, che richiede una notevole concentrazione di energie.
    Terremo sicuramente conto dei tuoi suggerimenti, dettati da un ‘esperienza sul campo che tutti conosciamo e apprezziamo.
    Speriamo che anche altri si associno e forniscano indicazioni utili come le tue.
    Laura Reali