ACP > Editoria > Quaderni ACP > Il punto su > Lo screening con pulsossimetria nel neonato per le gravi cardiopatie congenite
Quaderni acp - 2012; 19(1): 35-37
quaderni acp
Quaderni acp 2012_19(1)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Lo screening con pulsossimetria nel neonato per le gravi cardiopatie congenite

UO di Terapia Intensiva Pediatrica e Neonatale, Ospedale “M. Bufalini” di Cesena

Pulse oximetry screening for severe congenital heart defects in newborn

Screening with pulse oximetry for congenital heart defects in newborn could be useful. The test is able to diagnose 50% of the defects and its efficacy is linked to other factors as the diffusion of prenatal ultrasonography, the accuracy of newborn visit and the timeliness of the first pediatric visit.

La pulsossimetria costituisce un aiuto prezioso nell’intercettare le gravi cardiopatie congenite e ci si chiede se possa costituire un utile screening da eseguirsi a tutti i neonati nei primi giorni di vita. Il test è in grado di individuare circa il 50% delle malattie ricercate e la sua efficacia è in rapporto con altri fattori quali la diffusione della diagnosi ecografica prenatale, l’accuratezza della visita neonatale e la tempestività di quella pediatrica successiva alla dimissione ospedaliera.

Il punto su
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?