ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2012-N07
01 Lug 2012
stampa

AdV 2012-N07

Cari soci,
vi accompagniamo in vacanza, e per chi va in ferie ad agosto i nostri Appunti di Viaggio giungono puntuali anche a luglio.
Ci avviciniamo alle elezioni del nuovo consiglio direttivo e speriamo di avervi numerosi a Torino al congresso nazionale, ma per chi non potesse proprio venire la votazione può essere espressa anche per posta seguendo le istruzioni che pubblichiamo. Il gruppo vaccinazioni continua la sua attività di informazione e chiede chiarimenti al ministero con un incontro ad hoc. Vi proponiamo proprio ad agosto, pensando che forse avete un poco di tempo libero in più un breve questionario sul dolore pediatrico preparato da Luciano De Seta e che potrete compilare direttamente sul web. Infine troverete il riferimento del corso di perfezionamento in gastroenterologia pediatrica organizzato da Riccardo Troncone della Clinica Pediatrica di Napoli e Presidente dell’ESPGHAN, e il programma definitivo del nostro Congresso Nazionale; poi come al solito l’articolo del mese che Costantino Panza puntualmente realizza, due articoli di UPPA gentilmente concessi da Enzo Calia, e infine il nostro augurio di buone vacanze e altro ancora.

Paolo Siani

 

» Elezioni ACP: votare per posta
In questi giorni sono arrivate le buste che contengono la scheda per votare da casa per il rinnovo del Presidente, dei Consiglieri e del Revisore dei conti. La scheda va fatta pervenire entro il 23 settembre 2012. Possono votare i soci in regola con il versamento della quota associativa. Eccovi il curriculum dei nuovi candidati e le modalità per poter esprimere le vostre preferenze.

» Piano Nazionale Vaccini e vaccinazione antipneumococcica
E’ stata inviata al Ministero della salute una lettera a cura di Rosario Cavallo, per chiedere al Ministero che si faccia tesoro degli errori commessi nel piano precedente (2003-2005) che ha permesso la graduale introduzione della vaccinazione antipneumococcica; per chiedere che siano energicamente censurati e scoraggiati i tentativi di introdurre localmente altri nuovi vaccini indipendentemente dai programmi ministeriali, e la garanzia che i programmi ministeriali siano fondati solo su dati scientificamente attendibili e riferiti alla realtà italiana, mentre purtroppo continua ad essere esercitata a livello locale ogni forma di pressione per un allargamento sempre più vasto della offerta,e per introdurre, fuori della programmazione ministeriale, le vaccinazioni antiinfluenzale e antivaricella, e antirotavirus [testo della lettera].

» Questionario sul dolore in pediatria
L’ACP è da sempre impegnata sulla tematica della prevenzione del dolore in pediatria, numerose sono le news che abbiamo pubblicato su questo blog che evidenziano una inadeguata attenzione a questo argomento da parte dei pediatri sia in ospedale che sul territorio a quasi due anni dalla attuazione della legge sulle cure palliative e sul dolore in età pediatrica in Italia. Pertanto l’ACP lancia un’iniziativa per conoscere tra i suoi soci il livello di percezione del problema. Rispondete al questionario online, redatto da L. De Seta, che tra l’altro ha condotto anche una importante ricerca [Quaderni acp 2008; 15(1): 8-14] che ha coinvolto la maggior parte dei reparti di pediatria e neonatologia italiani.

» Dal Blog dell’ACP
Se volete approfondire argomenti come la ricetta elettronica, i tagli alla sanità, TBC e operatori sanitari e molto altro, andate sul Blog dell’associazione.

» Il gruppo locale ACP Asolo ha rinnovato il suo direttivo
Il nuovo Consiglio direttivo è composto da: Miriana Callegari (Presidente), Camilla Montini (Vicepresidente), Barbara Bologna (Segretario), Patrizia Gaiotti (Tesoriere) e i consiglieri Mara Macchia e Alessandro Ciccotosto.
Auguri di buon lavoro a questo gruppo molto impegnato e attivo.

» Libri da leggere anche ai neonati
Quest’articolo pubblicato il 14 luglio dal “Corriere della Sera” illustra ai lettori il progetto “In vitro” di cui vi abbiamo già parlato (AdV ottobre 2011), promosso dal Centro per il libro e la lettura, con il Centro per la Salute del Bambino (CSB) e il progetto Nati per Leggere. Giorgio Tamburlini, intervistato dalla giornalista del “Corriere” spiega ai lettori l’essenza del progetto Nati per Leggere. Non fatevi fuorviare da quella parte del titolo che recita “e i romanzi li prescrive il pediatra”: sappiamo bene come la prescrizione sia il contrario del piacere della lettura. E i pediatri, che lo sanno, non si sognano di essere prescrittori di libri.

» Corso di perfezionamento in gastroenterologia pediatrica
Potete leggere il programma e la presentazione del corso.

» Vi siete iscritti al Congresso Nazionale?
Contiamo sulla partecipazione attiva e interessata di tutti voi.

» Buone vacanze
Con giorni lunghi di colori chiari, ecco Luglio il leone, riposa, bevi e il mondo attorno appare come una visione, come una visione… Non si lavora Agosto, nelle stanche tue lunghe oziose ore, mai come adesso è bello inebriarsi di vino e di calore
F. Guccini, La canzone dei dodici mesi.
Vorremmo tutti andare in vacanza, ma veramente; ognuno di noi lasciarsi alle spalle per qualche giorno affanni, preoccupazioni e problemi. Non lavorare almeno per qualche giorno, non guardare l’orologio, non pensare alle scadenze. Leggere un libro solo perché ci piace, comprare il quotidiano senza chiedersi se c’è un articolo che può essere utile, per il blog o la rivista o il lavoro, non far nulla o fare cose non usuali per il piacere di farle. Anche se sappiamo che tutto procede come al solito, che le vacanze potrebbero essere comunque scomode o faticose, che il telefono può comunque squillare. Che lo spread salirà o scenderà, che qualcuno evocherà disastri e catastrofi, che il caldo darà alla testa a qualcuno, che ci saranno altri episodi di cronaca nera, di malasanità. Che come sempre si allungherà la lista delle donne uccise da chi dice di voler loro bene. Che i cani saranno abbandonati in silenzio e qualcuno salvato con grande clamore. Che qualcuno ancora andrà in cassa integrazione. Che molti non faranno vacanze. Che molti vedranno i giochi olimpici, e alcuni faranno dei record e qualcuno sarà positivo al doping. Che forse Formigoni si dimetterà. Che forse Formigoni non si dimetterà. Che la luna piena di agosto potrebbe trovarci in città, al mare in montagna, e farà sicuramente caldo, molto caldo. E ci saranno temporali e allagamenti, e allarme caldo. Come ogni anno. L’anno scorso il 22 luglio, un uomo aprì il fuoco su un gruppo di ragazzi dell’organizzazione giovanile del partito laburista norvegese, che facevano un campeggio in un’isola che sembrava un paradiso, e ne uccise tanti. A un anno di distanza, al concerto in ricordo delle vittime, a sorpresa è intervenuto Bruce Spreengstin. Ha cantato una canzone che molti di noi ricordano, con le cui note siamo cresciuti. Forse è per questo che noi andremo avanti, noi non avremo paura. Mi è piaciuto riascoltarlo e spero che piaccia anche a voi.  Buone vacanze!
(Maria Francesca Siracusano)

» Codacons e vaccini “inutili”
In questi giorni il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori) ha avanzato una proposta “suggestiva”: sospendere i programmi vaccinali relativi ai cosiddetti vaccini “inutili” per risparmiare circa 114 milioni di euro dal bilancio dello Stato. I vaccini considerati inutili sono quelli contro Haemophilus influenzae tipo B e Pertosse contenuti nei vaccini esavalenti. La SIP in un comunicato stampa definisce “sconcertante e pericolosa proposta Codacons sui vaccini”. Codacons replica dicendo che “alcune associazioni private le cui iniziative o convegni spesso vedono la sponsorizzazione delle case farmaceutiche, ogni qualvolta il Codacons chiede un taglio nella somministrazione di farmaci, intervengono sollevando inutili polemiche. Nel caso specifico sembra che la SIP e il Comitato Meningite vogliano vaccinare tutti i bimbi e per qualsiasi malattia, ma forse ignorano che in alcune regioni d’Italia non esistono vaccini obbligatori e viene concessa alle famiglie totale libertà di scelta. Certamente, se si vaccinassero in modo coatto tutti gli italiani quando sopraggiunge l’influenza,  il numero di ammalati sarebbe inferiore, ma il servizio sanitario andrebbe in fallimento e tutti gli ospedali dovrebbero chiudere!”. L’ACP che non accetta sponsorizzazioni da case farmaceutiche e che ha un codice di autoregolamentazione nei rapporti con l’industria, condivide i contenuti del CS della SIP. In particolare, la somministrazione del vaccino esavalente non può essere considerata né pericolosa (non determinando un incremento delle reazioni avverse) né inutile, come specificato nel comunicato SIP; in più presenta il non irrilevante vantaggio di una sostanziale riduzione delle sedute vaccinali. Anche noi siamo convinti che non sia certamente questo il terreno dei tagli, anzi sarebbe opportuno (ed economico, visto il risparmio di patologie ottenibile) operare maggiori investimenti, per una migliore sorveglianza (sia epidemiologica che degli eventi avversi) e una migliore e più diffusa cultura vaccinale, specie nelle fasce di popolazione a rischio sociale. Sono caso mai altre le vaccinazioni “inutili” su cui ragionare.
(Rosario Cavallo
Responsabile Gruppo di lavoro ACP per le vaccinazioni e per la prevenzione delle malattie infettive
Direttivo nazionale ACP)

» AdV ospita Un Pediatra Per Amico
Dalla redazione di UPPA “Olimpiadi e salute. La Gran Bretagna celebra il suo Servizio Sanitario Nazionale; e noi?
Abbiamo scelto per voi l’articolo “Il Famoso reflusso gastro-esofageo: Realtà o leggenda?


» Larticolodelmese
Costantino Panza commenta l’articolo:
Demuth C, Keller H and Yovsi RD
Cultural models in communication with infants: Lessons from Kikaikelaki, Cameroon and Muenster, Germany J Early Childhood
Research 2012; 10(1): 70-87

» Appunti di Viaggio segnala
Abbiamo creato una biblioteca dell’ACP per un prestito virtuale di libri. Un libro che presteremmo perché ci è piaciuto ad un amico, a una persona a cui vogliamo bene, che scambieremmo con un figlio per la curiosità di sapere come lo legge. Potete aggiungere libri a questo elenco, basta scriverci.
(Maria Francesca Siracusano)