ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2012-N08
01 Ago 2012
stampa

AdV 2012-N08

Cari soci,
si avvicina il nostro congresso nazionale che quest’anno prevede il rinnovo delle cariche del presidente, come sapete mi ricandido per il secondo triennio, e di 4 nuovi consiglieri, certamente un motivo in più per venire a Torino. Chi proprio non riuscisse a venire al congresso può esprimere il proprio voto per posta e vi invitiamo a votare in tanti. In questo numero di agosto di Appunti di Viaggio parliamo del nostro congresso, ricordiamo il professor Bartolozzi recentemente scomparso, parliamo della proposta del ministro Balduzzi della tassa sulle bollicine, poi fermata dal Consiglio dei ministri, attraverso un editoriale di Quaderni acp, a firma di Giancarlo Biasini, che parlava di questo già nel 2009. E poi tanto ancora.

Paolo Siani, Maria Francesca Siracusano

 

» Rinnovo delle cariche in ACP
Vi rimandiamo al profilo dei candidati in lizza per il rinnovo delle cariche del Direttivo e del Presidente e vi ricordiamo che è ancora possibile votare per posta. Possono votare i soci in regola con il versamento della quota associativa. Eccovi il curriculum dei nuovi candidati e le modalità per poter esprimere le vostre preferenze.

» XXIV Congresso ACP: “Raccontiamo a più voci di bambini, diritti e alleanze”
Perché partecipare? Sul sito dell’ACP, nello pagina creata per il congresso, trovate il terzo invito a partecipare con le motivazioni per farlo.
Sociologia, perché?
In quanto pediatri, negli ultimi anni ci siamo trovati a dover rispondere a domande e richieste ben diverse da quelle per cui eravamo stati formati. Non più domande per le quali le risposte richiedono conoscenze mediche, scientifiche, dimostrabili e ripetibili, ma domande che esprimono i disagi e l’incertezza globale delle famiglie. Queste vengono a noi con richieste nuove, non previste, che mettono in questione la nostra persona , il nostro stesso essere medico. E’ un cambiamento enorme, nettamente percepibile.
Sono cambiati i bambini, le famiglie, o i pediatri?
Com’è possibile dare risposte a domande così complesse senza tenere in considerazione che, così facendo, entrano in questione la nostra personalità e i nostri valori di fondo, così come le differenti visioni dell’infanzia, della famiglia, dell’educazione, della genitorialità adeguata, della salute e della malattia, visioni  di cui ciascuno di noi è portatore? La riflessione comune ci ha dato la consapevolezza che esistono, anche tra noi pediatri, differenti modelli dell’essere medico e differenti modi di intendere gli aspetti sociali della salute, e che le risposte che cerchiamo di dare sono sempre espressione anche del nostro sistema valoriale. [
vedi].

» FAD in ACP
Come forse già saprete l’ACP sta attivando un Corso di Formazione a distanza (FAD) attraverso Quaderni acp che non prevede sponsor di alcun tipo a garanzia della sua qualità; nel caso aveste già comunicato la vostra adesione preliminare vi ringraziamo per la disponibilità manifestata e vi forniamo precisazioni in merito. Se invece non avete inviato l’adesione per necessità di ulteriori spiegazioni, vi invitiamo a leggere con attenzione la lettera in cui diamo informazioni più esaurienti sulla metodologia del corso, che vuole essere una offerta formativa strutturata, accreditata, volta a promuovere e sviluppare abilità di “problem solving” rispetto a quesiti e quadri clinici propri della pratica professionale.

» La proposta di una tassa sulle bollicine
La proposta del Ministro Balduzzi ha scatenato immediatamente un sacco di polemiche, e non soltanto dalle associazioni degli industriali produttori di bibite gassate, bevande dolci analcoliche e superalcolici, che si troverebbero a pagare 7 centesimi di più al litro e paventano ripercussioni di questa misura sui posti di lavoro del settore, che già sostengono un’aliquota IVA tra le più alte d’Europa, ma anche da tanti commentatori liberisti che denunciano una impropria ingerenza dello stato sugli stili di vita dei cittadini. Ma si tratta di questo e non piuttosto della necessità di un atteggiamento più responsabile dei cittadini sulla tutela della salute? Un editoriale di Quaderni acp, a firma di Giancarlo Biasini, ha esaminato questo problema, pensate, già nel 2009.
« È possibile, in un momento di crisi, contrarre un patto con i cittadini per minori consumi allo scopo di devolvere le risorse salvate a una tutela della salute più generale?   In momenti di incertezza sul futuro i popoli sono più disponibili a intraprendere nuovi cammini? » [Quaderniacp 2009; 16:193]

» Quando riprendere la scuola?
L’articolo a firma di Costantino Panza pubblicato su Quaderni acp 2012;19:117, illustra la legislazione nazionale in riferimento all’allontanamento e al rientro in comunità infantile e delinea alcune pratiche di prevenzione riguardo ai bambini con malattie infettive.
Lo mettiamo a disposizione nella versione online per una utile e rapida consultazione.

» European Jazz expo: Nati per La Musica a Cagliari (6-8 settembre)
Quest’anno la seconda edizione del progetto “Tre giorni per far innamorare anche i più piccoli del mondo delle sette note”, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri in collaborazione con il Centro per la Salute del Bambino e la Società Italiana per l’Educazione Musicale.
Da venerdì 7, fino a domenica 9 settembre, a Villa Clara, sono previsti numerosi incontri con esperti, laboratori, dibattiti, conferenze e un convegno internazionale cui parteciperanno, tra gli altri, anche François Delalande (Francia, già Direttore Gruppo Ricerche Musicali dell’INA di Parigi), Walter Thompson (USA, ideatore Soundpainting), Stefano Gorini (Referente dell’Associazione Culturale Pediatri per il progetto Nati per la Musica), e naturalmente Franco Dessì e Silvio Ardau. Le attività, realizzate con il patrocinio e il sostegno della Provincia di Cagliari con il coordinamento organizzativo della Biblioteca Provinciale Emilio Lussu e della Biblioteca Provinciale Ragazzi, sono state programmate in sinergia con l’European Jazz Expò che si conferma non solo come un appuntamento annuale di incontro tra la musica jazz e il suo pubblico ma come “un organismo vitale, sempre più motivato e convinto della propria missione culturale in grado di guardare con fiducia a più importanti orizzonti futuri”.

» In ricordo di Marina Spaccini abbiamo pensato di organizzare questo incontro, di cui vi inviamo il programma, preliminare ma quasi definitivo, per ricordare una pediatra, Marina Spaccini, che gran parte di noi ha conosciuto personalmente e con cui alcuni hanno avuto anche la fortuna e il piacere di collaborare. Abbiamo pensato non ad un evento celebrativo ma a un momento di formazione su temi che a lei erano cari. Tra tanti ne abbiamo dovuti scegliere solo alcuni perché i suoi campi di interesse erano molti, sia nell’ambito professionale che in quello dell’impegno sociale. Abbiamo volutamente lasciato molto spazio per la discussione sui temi proposti, sperando in una partecipazione, con brevi interventi preordinati o estemporanei, più larga possibile. Vi chiederemmo già da ora, e possibilmente entro i primi di ottobre, un cenno di conferma della vostra partecipazione (anche solo per e-mail a mariarosa.milinco@gmail.com o leopoldo.peratoner@tin.it) in modo da organizzare al meglio l’accoglienza, anche tenendo conto della capienza della sala in cui l’incontro si svolgerà. Verso metà settembre verrà inviato a tutti il programma definitivo.
Arrivederci con la speranza di incontrarci numerosi in ottobre.

Il gruppo regionale FVG dell’ Associazione Culturale Pediatri


»
AdV ospita Un Pediatra Per Amico
Dalla redazione di UPPA “Così si prepara un lettore


» Appunti di Viaggio segnala
Prestiti e nuovi arrivi nella Biblioteca virtuale dell’ACP. Sollecitiamo tutti a mandarci i libri che presterebbero, di dirci se uno di quelli segnalati ci ha incuriosito e quindi lo abbiamo preso in prestito, di lasciare un commento dopo averlo letto. Noi speriamo di ricevere da voi tanti libri, commenti e segnalazioni.

La trappola del falso dilemma. Questa estate ci siamo trovati più volte a confrontarci con la contrapposizione tra diritti, come il diritto al lavoro e il diritto alla salute. Una lettura sull’argomento l’articolo di Michela Marzano: La trappola del falso dilemma FINO A QUANDO si continuerà a contrapporre il diritto al lavoro al diritto alla sopravvivenza, e quindi il salario alla salute, non si troverà alcuna via d’uscita al problema dell’Ilva. Perché messo in questi termini, più che di un problema si tratta di un dilemma morale. E come sappiamo tutti, un dilemma etico non ha, per definizione, alcuna soluzione.
(La Repubblica, 14 agosto)

» Larticolodelmese
Costantino Panza commenta l’articolo:
Savage JS, Haisfield L, Fisher JO, Marini M and Birch LL.
Do children eat less at meals when allowed to serve themselves? Am J clin Nutr 2012; 96:36-43