ACP > Editoria > Appunti di viaggio > AdV 2013-N03
01 Mar 2013
stampa

AdV 2013-N03

Appunti di viaggio N.3 – Marzo 2013
Cari soci, cari lettori di Appunti di Viaggio,

questo numero della newsletter esce in concomitanza con la Pasqua. Donne e uomini di ogni fede e di ogni credo (cristiani, ebrei, laici, atei, pagani), festeggiano ciascuno a modo proprio questo momento di significato di passaggio dalla morte alla vita, il trionfo della vita, la sconfitta della tenebra, la purificazione, la fine della sofferenza, dell’esodo, dell’esilio.

A tutti porgiamo un augurio di serenità con queste due liriche:

Paolo Siani, Maria Francesca Siracusano

 

» La salute dei bambini in Italia nel 2023. Dove va la pediatria?
Il punto di osservazione e le proposte dell’ACP
La crescente complessità sociale, il cambiamento dell’epidemiologia delle malattie, con l’aumento delle patologie croniche e delle condizioni di disabilità e di disagio psichico, la progressiva riduzione del numero di pediatri e la difficile congiuntura economica attuale, candidano il nostro paese ad una crisi dell’assistenza pediatrica. Sono necessarie nuove forme organizzative assistenziali, che siano in grado di affrontare tutto questo in maniera più efficace, nell’ottica di una medicina centrata sul bambino e sulla famiglia. Queste nuove forme organizzative devono essere uniformi su tutto il territorio nazionale, perché non è accettabile una sanità a diverse velocità nelle diverse Regioni d’Italia. Pur nel rispetto del Regionalismo e del Federalismo, va ricordato che tutti hanno diritto all’accesso a cure di uguale livello. Dopo il documento presentato a Torino sulla riorganizzazione delle cure primarie, l’ACP decide di proporre al nuovo governo un progetto obiettivo materno infantile a partire dalle esigenze dei bambini e delle loro famiglie, e in particolare dei gruppi di popolazione a rischio sociale e con malattie croniche. Siamo ben consapevoli che lo scenario nei prossimi 10 anni sarà diverso e caratterizzato da un lato da un numero sempre più basso di pediatri, da scarse risorse economiche, e dall’altro da un numero di bambini minore rispetto a quello attuale. Partiamo dalla convinzione che il nostro SSN va difeso ma che i percorsi assistenziali per i bambini vanno ripensati e ridisegnati superando i LEA e affrontando nuovi percorsi e nuovi modelli di assistenza.
Paolo Siani
 
» La FAD di Quaderni acp: 18 crediti ECM
II numero di iscrizioni ed il riscontro positivo circa la qualità della FAD sono per noi redattori la conferma del lavoro svolto con grande attenzione ai bisogni formativi dei nostri lettori. Il report mensile del provider evidenzia che un buon numero di voi si è già collegato ed ha svolto con profitto il percorso formativo. Non esitate a contattarci se trovate qualche ostacolo di natura informatica o pratica.
L’editoriale (Quaderni acp 2013;1:1) vi permette di capire il razionale dell’operazione, che era apparsa ai più ambiziosa, e si sta rilevando preziosa per la gran parte dei soci.
Per coloro che non si sono ancora iscritti ricordiamo che possono ancora farlo.
Per maggiori informazioni scrivere a: segreteria@acp.it.
 
 Michele Gangemi
 
» Un’alleanza per usare bene gli antibiotici
E’ stato siglato a Verona tra le Direzioni Generali dell’Azienda ospedaliera-universitaria integrata e dell’Asl 20 di Verona un accordo per la condivisione di protocolli diagnostico-terapeutici per le infezioni respiratorie acute e per le infezioni urinarie tra i pediatri di famiglia e i medici del Pronto soccorso pediatrico, in modo da garantire che il piccolo paziente sia sempre assistito allo stesso modo durante tutto il decorso della malattia. L’obiettivo è di evitare il ricorso eccessivo all’antibiotico aumentando l’appropriatezza prescrittiva anche attraverso un miglioramento della diagnosi.
Il percorso è stato approvato e finanziato dall’AIFA a partenza dal problema delle resistenze antibiotiche.
Ringraziamo la dott.ssa Andretta dell’ASL 20 per l’impegno e la professionalità dimostrati e l’attenzione rivolta all’ACP.
In un articolo del Corriere Salute, Michele Gangemi illustra i punti salienti del progetto basato sulle evidenze fornite dalla letteratura scientifica e sulla diffusione delle prassi condivise anche ai genitori grazie alla produzione di materiale informativo. Il progetto prevede una verifica attraverso il monitoraggio della prescrizione antibiotica.
[Il testo integrale dell’articolo pubblicato sul Corriere della Sera Salute, 17 marzo, pag 48]
 
» Investire nei primi 100 giorni di vita
Alla conclusione del XXIV Congresso Nazionale ACP “Raccontiamo a più voci di bambini, diritti e alleanze” svoltosi a Torino dall’11 al 13 ottobre scorso, si è tenuto, presso la Libreria La Torre di Abele, un evento satellite dal titolo “Investire nei primi 100 giorni di vita”. L’incontro, condotto dalla dott.ssa Rita Valentino Merletti e aperto al pubblico interessato, si è sviluppato partendo dalla constatazione che i primi anni di vita sono particolarmente importanti ai fini dello sviluppo complessivo e della salute del bambino. Grazie al progresso straordinario delle conoscenze sullo sviluppo dei diversi organi, e in particolare sulla formazione (precoce, precocissima) di quelle connessioni tra i neuroni che costituiscono l’”hardware” mentale e quindi la base neurobiologica per i “software” cognitivi, relazionali, comportamentali che via via si vengono a strutturare in base alle esperienze, oggi possiamo avere a disposizione molte più conoscenze su quali siano gli interventi capaci di proteggere, supportare e promuovere lo sviluppo dei bambini nei primi anni, e migliorarne quindi il potenziale cognitivo, relazionale e sociale, con risultati ben documentabili anche a distanza, in età adulta, e fino alle generazioni successive. Giorgio Tamburlini ha sviluppato il tema “Le basi scientifiche dell’Early Childhood Development” mentre Giancarlo Biasini ha approfondito il tema “Dalla teoria alle buone pratiche”. Siamo contenti di potervi fare ascoltare i due interventi.
 
 Chiara Guidoni

 
» La sua storia comincia dalle tue parole. Leggere insieme, crescere insieme.
La consolidata alleanza tra bibliotecari, pediatri e educatori per promuovere la lettura in famiglia con i bambini dai primi mesi di vita ha potuto contare in questa occasione, oltre che sul contributo di Regione Lombardia, sulla collaborazione del Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, che ha curato la realizzazione di uno spot stimolando la partecipazione degli allievi delle cinque sedi della Scuola (Roma, Torino, Milano, Palermo e L’Aquila) attraverso la pubblicazione di un Bando di Concorso. Gli allievi sono stati sollecitati ad elaborare un soggetto che avesse come tema un’esperienza di lettura tra una mamma o un papà con il figlio, nei primi tre anni di vita del bambino. Il soggetto vincitore è stato scritto da Giorgia Missiaggia e Marco Armando Piccinini, giovani talenti, allievi del Corso di Cinematografia d’Impresa del Centro Sperimentale di Cinematografia, Sede Lombardia, ai quali è stato messo a disposizione un budget per realizzare lo spot, sotto la supervisione dei docenti della Scuola. Lo spot è stato prodotto senza alcuno scopo di lucro. Ai seguenti indirizzi trovate lo spot di 30 sec. di 45 sec. e un filmato relativo al backstage.
Vi invitiamo a diffonderlo e mostrarlo in ogni occasione e circostanza riteniate opportuna!
 
Alessandra Sila
 
» AIFA nuovo comitato consultivo
L’Aifa ha nominato alcuni nuovi organismi consultivi che ne potenzieranno l’attività di valutazione scientifica e regolatoria, attraverso il contributo di alcuni tra i massimi esperti in Italia delle principali aree terapeutiche per cui sono in corso di registrazione i nuovi farmaci. Tra i 6 comitati finora nominati, quello dedicato alla pediatria è composto da Giuseppe Mele (presidente nazionale Fimp), Manuel Castello (Università Telematica La Sapienza, Roma, Pasquale Striano (Università di Genova), Roberto Formigari (Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, Bologna), Adima Lamborghini (Università di Pescara-Chieti), Loredana Chini (Università Tor Vergata, Roma).
Gli organismi di nuova istituzione, qualora richiesti, forniranno il proprio contributo all’attività della Commissione tecnico scientifica (Cts) e del Comitato prezzi e rimborso (Cpr).
 
Di alto profilo le nomine della commissione per la pediatria, stupisce la presenza di un sindacato e l’assenza di società scientifiche, ma siamo certi che il gruppo di lavoro saprà tutelare in modo disinteressato la salute dei bambini e che non ci saranno conflitti di interessi di nessun tipo.
 
Paolo Siani
 
» Gastroenteriti: a che punto siamo
Le gastroenteriti acute rappresentano un problema sanitario consistente non per la gravità della patologia in se ma perché costituiscono uno dei principali motivi di ricorso al PS pediatrico e conseguentemente di ricovero, spesso improprio. Come porre rimedio? Sono stati fatti tentativi di vario genere: linee guida per il PS per evitare il ricovero improprio, protocolli condivisi ospedale-territorio, istruzioni scritte ai genitori su come e quando somministrare la soluzione orale reidratante. Niente da fare, piccoli miglioramenti ma la situazione non cambia. Allora ci siamo chiesti: cosa diciamo noi pediatri ai genitori sulle gastroenteriti? Siamo tutti d’accordo su ciò che va fatto e ciò che non va fatto? E ancora: predichiamo bene e razzoliamo male? (Ovvero diciamo di fare una cosa e ne facciamo un’altra?). Forse il problema è principalmente di “comunicazione”, di buona comunicazione: pochi messaggi, chiari, inequivocabili da fornire ai genitori potrebbero darci una mano.
E allora abbiamo pensato di proporre un QUESTIONARIO conoscitivo sul nostro comportamento di fronte alle gastroenteriti, anonimo e per questo (si spera) sincero. Così da cercare di capire dove e come sbagliamo, e se sbagliamo, avere almeno un punto di partenza su cui lavorare, e perché no, rivedere eventualmente le linee guida.
Daniele De Brasi, Gruppo di lavoro ACP Ospedale

 
» ICongressi ACP
 
Gli Argonauti XIV. L’approdo alla terra delle Sirene. Sorrento, 12-13 Aprile 2013
Per ricordare insieme il Prof. Panizon e per incontrarci di nuovo tutti insieme noi pediatri del Sud Italia. Gli argomenti sono vari e suddivisi in 4 sessioni di approfondimento, ampi spazi di discussione e diversi casi clinici. Una buona occasione per confrontarsi e condividere esperienze. Come oramai consuetudine degli ultimi anni ci saranno le premiazioni del Concorso Fotografico dedicato a Pasquale Causa. Negli ultimi anni le offerte formative sono molto incrementate per tanti motivi tra cui anche l’obbligo dei crediti formativi. Organizzare un convegno diventa sempre più arduo, in particolare i nostri convegni, che come ben sapete si mantengono quasi esclusivamente con le quote di iscrizione. Ci chiediamo ogni anno se valga la pena continuare… a preoccuparsi per le iscrizioni, …a preoccuparsi che tutti possano essere accolti nel modo migliore, …a preoccuparsi di avere scelto argomenti e relatori appropriati… Alla fine dei conti pensiamo di si, vale la pena perché ci incontriamo di nuovo, ogni anno, con qualche anno in più, ma anche con qualche giovane volto in più a cui forse un domani passare il testimone, con tante storie da ascoltare, non solo di medicina, come quella che ascolteremo di Peppino Impastato, raccontata da un pediatra. Alla fine decideremo tutti insieme se ne vale la pena, dipenderà dalla partecipazione di tutti, ma nel frattempo …Vi aspettiamo a Sorrento, vi invitiamo a non mancare, ma anzi a partecipare insieme a tutti noi anche alla programmazione del prossimo anno.
[Programma e scheda di iscrizione]
 
Stefania Manetti

 

XXV Congresso Nazionale ACP
“Ognuno al suo lavoro per il Bambino e la sua Famiglia
Monza, Urban Center Binario 7, 10-12 ottobre 2013.
programma preliminare

 
» Non è stato solo un caso
L’esperienza del convegno “Non è stato solo un caso” del 2012 è stata entusiasmante per noi che lo abbiamo preparato e soprattutto per chi ha partecipato direttamente alla proposta dei casi e alla successiva discussione in aula. La metodologia usata non è nuova (carrellata di casi clinici che ci sono rimasti indelebili nella memoria, presentazione con 3 diapositive per ciascun caso, esperti dell’argomento che ci aiutano a riflettere con la partecipazione attivissima dei partecipanti al convegno), ma di sicuro impatto formativo ed emotivo. Non potevamo non ripeterla!
Eccoci quindi al secondo appuntamento preparato con cura dalla Segreteria Scientifica. Vi aspettiamo numerosi sabato 11 maggio 2013 a Roma in via Palestro 68 (Auditorium UNICEF).
 
Maria Edoarda Trillò
 
» Appunti di Viaggio segnala
 
Sorprese di Pasqua.
Una proposta di lettura a cura di Loretta Righetti
 
• Con grande gioia diffondiamo l’invito di Giovanna Benzi alla mostra di quadri intitolata “IL CIELO” che si terrà alla “Galleria ex Pescheria” a Cesena dal 5 al 21 aprile.
 
» AdV ospita Un Pediatra Per Amico
Per questo numero l’articolo estratto è “I quattro Cavalieri dell’Apocalisse“.
 
» Larticolodelmese
Selp SS, Bougatsos C, Blazina I, et al.
Behavioral Interventions and Counseling to Prevent Child Abuse and Neglect: A Systematic Review to Update the U.S. Preventive Services Task Force Recommendation.
Ann Inter Med 2013; 158: 179-190
con il comento di Costantino Panza.