ACP > InformACP > Il Blog ACP > www.natiperleggere.it
01 Mar 2013
stampa

www.natiperleggere.it

LogoNPL7“LEGGIMI QUI “ La casa editrice indipendente ZOOlibri di Reggio Emilia, specializzata nella produzione di albi illustrati per bambini e ragazzi, con la collaborazione e il contributo di Banco Desio-Reggio Emilia, ha donato ai pediatri aderenti al progetto nazionale Nati per Leggere della provincia di Reggio Emilia decine di copie di albi illustrati per bambini, rivolti a varie fasce d’età.

Grazie all’efficace rete provinciale delle biblioteche (www.biblioteche.provincia.re.it), ogni medico pediatra potrà ritirare le copie assegnate al proprio ambulatorio presso la sede della biblioteca a lui più vicina e destinare così le copie al proprio scaffale pediatrico.
Gli scaffali denominati “LEGGIMI QUI “ sono presenti nelle sale d’attesa degli ambulatori dei pediatri di famiglia, delle pediatria di comunità e della pediatrie ospedaliere.
Il progetto offre proposte di lettura in italiano e multilingue per favorire la lettura ad alta voce già dai primi mesi di vita del bambino.
Reggio Emilia, 12 Febbraio 2013

Comunicato Stampa

Donazione di libri a favore del progetto Nati per Leggere di Reggio Emilia
La casa editrice indipendente ZOOlibri di Reggio Emilia, specializzata nella produzione di albi illustrati per bambini e ragazzi, con la collaborazione e il contributo di Banco Desio-Reggio Emilia, ha donato ai pediatri aderenti al progetto nazionale Nati per Leggere della provincia di Reggio Emilia decine di copie di albi illustrati per bambini, rivolti a varie fasce d’età.
Grazie all’efficace rete provinciale delle biblioteche (www.biblioteche.provincia.re.it), ogni medico pediatra potrà ritirare le copie assegnate al proprio ambulatorio presso la sede della biblioteca a lui più vicina e destinare così le copie al proprio scaffale pediatrico.
Gli scaffali denominati “LEGGIMI QUI “ sono presenti nelle sale d’attesa degli ambulatori dei pediatri di famiglia, delle pediatria di comunità e della pediatrie ospedaliere.
Il progetto offre proposte di lettura in italiano e multilingue per favorire la lettura ad alta voce già dai primi mesi di vita del bambino.
Il progetto Nati per Leggere è promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso l’Associazione Culturale Pediatri, che riunisce più di tremila pediatri italiani, l’Associazione Italiana Biblioteche, che associa oltre quattromila tra bibliotecari, biblioteche, e centri di documentazione, e il Centro per la Salute del Bambino-onlus, che ha come fini statutari attività di formazione, ricerca e solidarietà per l’infanzia.
Il progetto è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 400 progetti locali che coinvolgono 1.195 comuni italiani. I progetti locali sono promossi da bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici, associazioni culturali e di volontariato.

Dal 1999, Nati per Leggere ha l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini in famiglia. Recenti ricerche scientifiche dimostrano come il leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare, abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale (è una opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura). Inoltre si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive, grazie all’approccio precoce legato alla relazione. La lettura ad alta voce fin ai primi mesi di vita, come pratica quotidiana, all’interno della famiglia, influisce sullo sviluppo cognitivo, relazionale ed emotivo del bambino e favorisce l’acquisizione delle competenze utili per le successive acquisizioni del linguaggio e della lettura, “Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. Questo è il cuore di Nati per Leggere.” (per ulteriori informazioni www.natiperleggere.it).

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?