ACP > Gruppi di Lavoro > Prevenzione Malattie Infettive > Il vaccino Morupar ritirato dal commercio
01 Mag 2013
stampa

Il vaccino Morupar ritirato dal commercio

Il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia Morupar, prodotto dalla Ditta Chiron, è stato ritirato dal commercio.
Marta Ciofi ha informato la rete SPES motivando così la decisione:
Come già comunicato lo scorso anno con una nota informativa dell’AIFA, le reazioni allergiche gravi dopo Morupar, seppur rare e nei limiti dell’atteso in base ai dati di letteratura, è maggiore di quanto osservato con gli altri due prodotti MPR in commercio. In particolare, nel primo bimestre di questo anno sono pervenute all’AIFA cinque nuove segnalazioni, di cui due reazioni anafilattiche, una reazione di ipersensibilità, ed altre due reazioni che, pur non classificate come anafilassi, sono state trattate con adrenalina. Vista la disponibilità di altri vaccini, quindi, è stato ritenuto opportuno sospendere la vendita del prodotto.
Sul sito web di Epicentro si può trovare ulteriore documentazione, compreso il commento del CNESPS
Vedi la nota e il comunicato stampa dell’AIFA.
La vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia, così come la campagna straordinaria contro il morbillo prevista dal Piano Nazionale, proseguiranno utilizzando gli altri due vaccini MPR disponibili sul mercato (Priorix della Glaxo Smith Kline e MMRII della Sanofi Aventis MSD).
Questo episodio riconferma l’importanza dell’attenzione dei pediatri nella segnalazione delle sospette reazioni avverse a tutti i farmaci (non solo i vaccini) ed è un importante e rassicurante segnale del buon funzionamento dell’Agenzia di farmacovigilanza italiana