ACP > Editoria > Quaderni ACP > Il punto su > La violenza sul bambino disabile. Uno sguardo nell’ombra
Quaderni acp - 2013; 20(2): 79-83
quaderni acp
Quaderni acp 2013_20(2)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

La violenza sul bambino disabile. Uno sguardo nell’ombra

Dipartimento materno-infantile; Dipartimento di Salute Mentale, Ospedale “G.B. Morgagni - L. Pierantoni”, AUSL di Forlì

Violence against children with disabilities. A glance into the shadow
Violence in disabled children is underestimated even if, according to recent scientific data, far from being negligible. Disability itself is condition that predisposes the childat risk of abuse or physical and psychological violence. Disabled children are highly dependent from their family, care givers or health professionals and they have difficulties in interpreting the environment and in communicating their own experiences and needs. These limitations can significantly enhance the risk level. Paediatricians and health professionals must be aware of this and take care of these children considering that rights and protection must be absolutely convergent.
Il tema del maltrattamento nel bambino disabile è molto probabilmente sottovalutato, nonostante rappresenti, stando ai dati anche recentemente emersi in letteratura, un fenomeno tutt’altro che trascurabile. La disabilità sembra essere in sé una condizione che predispone il bambino al rischio di abuso o di violenza fisica e psicologica.
L’accresciuta dipendenza che il bambino disabile ha nei confronti di chi, familiare o operatore professionale, si prende cura di lui e la difficoltà nell’interpretare l’ambiente che lo circonda e a comunicare le proprie esperienze e vissuti danno un’evidente misura di questo rischio. Pediatri e operatori sanitari non debbono essere miopi di fronte a questo tema poiché nei confronti di questi bambini cure, diritti e tutela debbono essere assolutamente convergenti.

Il punto su
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?