ACP > InformACP > Il Blog ACP > Premio nazionale Nati per Leggere – IV edizione
29 Mag 2013
stampa

Premio nazionale Nati per Leggere – IV edizione

Premiazione: Salone Internazionale del Libro di Torino

_

StampaGli autori francesi Michaël Escoffier, Matthieu Maudet, Pierre Bertrand e Magali Bonniol, lo scrittore Marco Viale, l’illustratore inglese John Fardell, il Comune di Cortona (Arezzo) e il pediatra Graziano Zucchi (Modena) sono i vincitori della quarta edizione del Premio nazionale Nati per Leggere (www.natiperleggere.it), riconoscimento che sostiene i migliori libri, progetti editoriali e progetti di promozione alla lettura per i più piccoli. Menzioni speciali vanno alla collana di libri tattili A spasso con le dita della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi di Roma e al Comune di Palma di Montechiaro (Agrigento).

I vincitori saranno premiati lunedì 20 maggio alle ore 16 all’Arena del Bookstock Village del Salone Internazionale del Libro di Torino (quinto padiglione).

Sono stati scelti dalla Giuria presieduta da Rita Valentino Merletti (studiosa di letteratura per l’infanzia) e formata da esperti di letteratura infantile, pedagogisti, bibliotecari, educatori, pediatri, librai e membri del coordinamento di Nati per Leggere.

Per la sezione Nascere con i Libri (18-36 mesi) è stato decretato miglior libro Buongiorno postino (Babalibri, 2012) dei francesi di Michaël Escoffier (scrittore) e Matthieu Maudet (illustratore), per la semplice, bonaria e indifferenziata gioia con cui è accolto un bebè, anche quando è sorprendentemente diverso da quanto ci si aspetta.

La sezione Nascere con i libri (3-6 anni) vede vincitore l’autore e illustratore ligure Marco Viale con La città dei Lupi Blù (Giralangolo – Edt, 2012), perché è un vero piacere leggere ad alta voce la storia di una ordinata e pacifica comunità di lupi (tanto blù da richiedere persino l’accento) in cui irrompono un fischiettante lupo “rrosso” e uno spericolato lupo “gialllo”.

Quest’anno la sezione Crescere con i Libri (che nel giudizio sui libri dedicati al tema del coraggio ha coinvolto anche i bambini tra 3 e 6 anni) vede due vincitori ex aequo. L’illustratore e autore inglese John Fardell è premiato per Ti mangio! (Il Castoro, 2012), per la scintillante inventiva che dimostra come chi ha coraggio sa tenere gli occhi ben aperti sulla realtà senza chiudere quelli della fantasia. I francesi Pierre Bertrand (testi) e Magali Bonniol (illustrazioni) vincono con Cornabicorna (Babalibri, 2012), prescelto fra altri dieci titoli da una giuria composta da quasi quattromila bambini per l’accattivante umorismo e l’efficace rivisitazione di stilemi fiabeschi.

Per la sezione Reti di Libri (miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini tra 0 e 5 anni) ottiene il riconoscimento il Comune di Cortona (Arezzo), per la completezza, la continuità e la capillarità degli interventi proposti nell’ambito del progetto e per la particolare attenzione verso coloro che, grandi o piccoli che siano, ancora non padroneggiano la lingua italiana.

La sezione Pasquale Causa (pediatra che promuove presso le famiglie la pratica della lettura ad alta voce) decreta vincitore Graziano Zucchi di Pavullo nel Frignano per la tenacia, l’inventiva, l’efficacia, la molteplicità degli interventi effettuati su un territorio diversificato e disagevole e per la capacità di coinvolgere i bambini in iniziative di promozione del libro e della lettura. A Graziano Zucchi che ha fatto di Pavullo il paese di Nati per Leggere vanno i complimenti dell’ACP per la meritata vittoria.

Menzioni speciali vanno a:

– collana A spasso con le dita, la biblioteca di libri tattili pubblicati dalla Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi di Roma, grazie al sostegno di Enel Cuore Onlus, per la competenza e la sensibilità dimostrate nel confezionare libri capaci di farsi leggere con gli occhi, con le orecchie e con le dita;

– Comune Palma di Montechiaro, per l’ottimo avvio di un percorso di lavoro condotto con scrupolo ed entusiasmo su un territorio di grande potenzialità.

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?