ACP > Editoria > Quaderni ACP > Farmacipì > Ridurre lo spreadnella prescrizione dei farmaci, per rendere più sostenibile il Servizio sanitario nazionale
Quaderni acp - 2013; 20(1): 36
quaderni acp
Quaderni acp 2013_20(1)


Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Ridurre lo spreadnella prescrizione dei farmaci, per rendere più sostenibile il Servizio sanitario nazionale

Laboratorio per la Salute Materno-Infantile, Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”, Milano

Un farmacipì insolito, che nasce da alcune riflessioni fatte dopo le dichiarazioni (in seguito rettificate) del presidente del Consiglio (lo è ancora, al momento in cui scrivo), Mario Monti, sul Servizio sanitario nazionale (SSN) del 27 novembre 2012: “Il nostro Sistema sanitario nazionale, di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantito se non si individuano nuove modalità di finanziamento”. Le riflessioni che propongo prendono spunto da due termini oggi molto in voga.

Farmacipì
Quaderni ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?