ACP > InformACP > Il Blog ACP > Specializzandi e bonus maturità: il decreto legge sull’istruzione in Gazzetta Ufficiale
20 Set 2013
stampa

Specializzandi e bonus maturità: il decreto legge sull’istruzione in Gazzetta Ufficiale

[ILSOLE24ORESANITA‘] E’ pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 214 del 12 settembre 2013 il decreto legge 12 settembre 2013, n. 104 «Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca» che agli articoli 20 e 21 contiene l’annullamento del bonus maturità e la realizzazione della graduatoria unica per gli specializzandi. Il decreto è in vigore da ieri, 12 settembre (VEDI ANCHE L’ANTICIPAZIONE DEL TESTO FINALE SU QUESTO SITO).
In attesa del regolamento che dovrà ridefinire l’accesso alle scuole mediche di specializzazione, la ministra Maria Chiara Carrozza “blinda” così nel decreto legge sulla scuola la misura più invocata dagli studenti: l’istituzione della graduatoria nazionale unica per i medici specializzandi. Una rivoluzione, che eviterà il far west attuale delle graduatorie per ateneo e dunque l’anticamera nelle scuole prescelte, che può durare anni, in attesa che il professore decida che è arrivato il loro turno.
Un colpo ai baronati, ai piccoli potentati accademici su cui per anni si è retto il sistema di formazione specialistica dei medici italiani. E un’apertura di credito al merito, se gli studenti sapranno approfittarne. Novità che va letta con quell’altra norma, di più difficile interpretazione: la sostituzione delle «commissioni giudicatrici» locali con un’unica «commissione». Se la ministra volesse, potrebbe esautorare totalmente le sedi di ateneo, lasciando alle commissioni locali soltanto il compito, ragionieristico, di annotare i punteggi legati agli aspetti oggettivi dei curricula degli aspiranti specializzandi (la valutazione del curriculum vale 15 punti): il voto di laurea e la media aritmetica degli esami sostenuti.
E, altra misura attesa questa volta dai neo-studenti, è cancellato da subito il cosiddetto bonus maturità, ovvero il maggior punteggio assegnato agli studenti per l’ammissione alle facoltà a numero chiuso.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

APPROFONDIMENTI
DOCUMENTI: Il testo del decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?