ACP > News > In Evidenza > Impegno di autoregolamentazione ACP nei rapporti con l’industria
05 Ott 2013
stampa

Impegno di autoregolamentazione ACP nei rapporti con l’industria

logoimpegnoCari soci ACP,
siete già al corrente che alla fine del 2011 è stata avviata la procedura di revisione dell’Impegno di autoregolamentazione ACP nei rapporti con l’industria, la cui attuale versione è in vigore dal 1999.
Dopo 14 anni l’ACP ha ritenuto di dover aggiornare e modificare in qualche punto tale impegno, per tener conto dell’evoluzione del pensiero riguardante il conflitto d’interessi, per chiarire alcuni aspetti che nell’attuale versione possono apparire contraddittori e per precisare ancora meglio le attività che ne rappresentano l’ambito di applicazione. Alcuni comportamenti, inoltre, sono ormai regolati per legge e, come tali, non costituiscono più l’oggetto di una autoregolamentazione.
L’iter per la revisione è iniziato alla fine del 2011. Sono stati coinvolti in primo luogo il Comitato Direttivo e un panel composto da alcuni rappresentanti dello stesso Direttivo, dai responsabili delle segreterie, dal direttore editoriale ACP, dal direttore di Quaderni ACP e dal presidente ACP al momento dell’adozione della precedente versione. Successivamente l’elaborato è stato diffuso tra tutti i soci ed inviato ai gruppi regionali per ulteriori commenti ed è stato presentato al congresso nazionale del 2012.
La presente versione tiene conto di tutti i commenti e i suggerimenti formulati nel corso di questo iter.
Le posizioni emerse sono state l’espressione di punti di vista a volte differenti. È stato pertanto necessario effettuare un’operazione di sintesi intorno alla quale raccogliere il massimo consenso possibile, mediando tra visioni e indicazioni che potevano anche sembrare molto distanti tra loro. Il testo è il risultato definitivo di questo lavoro. Dopo aver ricevuto il parere ultimo dei componenti del panel, dei gruppi locali, in particolare di quelli che hanno dato il loro contributo, e del Comitato Direttivo, verrà presentato in assemblea al prossimo congresso nazionale di Monza per la discussione e l’approvazione finale.
Ringraziamo tutti i componenti del panel e del Comitato Direttivo, i gruppi locali e i soci che hanno contribuito, con spirito dialettico ma costruttivo, alla stesura di questa versione dell’impegno. Vale la pena ricordare che l’ACP è l’unica organizzazione di pediatri italiani che si è dotata e ha deciso di continuare a dotarsi di un impegno di autoregolamentazione nei rapporti con l’industria. Ciò è motivo di soddisfazione per tutti noi che ci riconosciamo nello spirito ACP ed intendiamo operare secondo i suoi principi ispiratori.

Paolo Siani
Presidente ACP

Carlo Corchia
Coordinatore attività di revisione dell’impegno