ACP > Quaderni acp > A colpo d’occhio

Quaderni acp

A colpo d'occhio

Rubrica a cura di Enrico Valletta* e Martina Fornaro*


Muovi la rotella del mouse sull'immagine per fare lo zoom.

Corpo estraneo radiopaco in bambina di 13 mesi. Di cosa si tratta?

Prova ancora scegliendo un'altra risposta.


Giusto!

Batteria a bottone
L’oggetto può essere sospettato in base alla forma arrotondata da un lato e piatta dall’altro ma, soprattutto, per la presenza all’ingrandimento della scanalatura circolare tipica delle batterie a bottone (Figura 1). L’oggetto si trovava nello stomaco e veniva rimosso endoscopicamente dopo circa due ore dall’ingestione. Contestualmente, si evidenziava una lesione ulcerativa dell’antro gastrico (Figura 2). Le batterie a bottone sono tra i corpi estranei più pericolosi ingeriti dai bambini. La loro azione lesiva sulle mucose può avvenire con due meccanismi: causticazione elettrica dovuta al contatto dei due poli con la mucosa e relativo passaggio di corrente, oppure per fuoriuscita del materiale alcalino dalla guarnizione che sigilla la batteria. La lesività massima si esplica quando la batteria si posiziona a livello esofageo (rischio di perforazione in mediastino o nei grossi vasi), ma è possibile anche la lesione della mucosa gastrica, come nel nostro caso. Le batterie a bottone devono essere rimosse quanto prima in ambiente idoneo a gestire le possibili complicanze.

Figura 1

batteriabottone1

Figura 2

batteriabottone2


(
620
Risposte totali)

* U.O. Pediatria, Ospedale G.B. Morgagni - L. Pierantoni, AUSL della Romagna, Forlì.

© Le immagini dei quiz della rubrica "A colpo d'occhio" sono di proprietà dell'ACP e non possono essere estrapolate e/o riprodotte.