ACP > InformACP > Il Blog ACP > Premio nazionale Nati per Leggere V edizione
07 Mag 2014
stampa

Premio nazionale Nati per Leggere V edizione

Vincono l’autrice Nicola Grossi, l’autore belga Émile Jadoul, i francesi Nadine Brun-Cosme, Olivier Tallec e Tomi Ungerer, la Provincia di Cagliari e la pediatra Laura Olimpi

Premiazione: lunedì 12 maggio 2014 – Salone Internazionale del Libro di Torino

premionpl

L’autrice Nicola Grossi, l’autore belga Émile Jadoul, i francesi Nadine Brun-CosmeOlivier Tallec e Tomi Ungerer, la Provincia di Cagliari e la pediatra Laura Olimpi sono i vincitori della quinta edizione del Premio nazionale Nati per Leggere (www.natiperleggere.it), riconoscimento che sostiene i migliori libri, progetti editoriali e progetti di promozione alla lettura per i più piccoli.
I vincitori saranno premiati lunedì 12 maggio alle ore 16,30 all’Arena del Bookstock Village del Salone Internazionale del Libro di Torino (quinto padiglione).
Sono stati scelti dalla Giuria presieduta da Rita Valentino Merletti (studiosa di letteratura per l’infanzia) e formata da esperti di letteratura infantile, pedagogisti, bibliotecari, educatori, pediatri, librai e membri del coordinamento di Nati per Leggere.

Per la sezione Nascere con i Libri (6-18 mesi) è stato decretato miglior libro Le Mani di Papà di Émile Jadoul (Babalibri, 2013) «per la delicatezza con cui gli autori raccontano come le mani di papà sanno accogliere, divertire, rassicurare, aiutare a crescere e avvolgere in un tenero abbraccio mamma e bebè».

Per la sezione Nascere con i Libri (18-36 mesi) il premio va a Orso, buco! dell’autrice Nicola Grossi (Minibombo, 2013) «perché insieme a ritmi e suoni, forme e colori, l’autrice offre a ciascun bambino la libertà di immaginare, indagare e interpretare quanto sta dentro e oltre la storia».

La sezione Nascere con i Libri (3-6 anni) vede vincitore Lupo & Lupetto di Nadine Brun-Cosme, testi, e Olivier Tallec, illustrazioni (Edizioni Clichy, 2013), «perché gli autori hanno saputo rendere palpabili le emozioni di un incontro imprevisto: la paura, le esitazioni, gli slanci generosi, l’attesa nel timore di una perdita, per poter riconoscere, infine, di aver bisogno l’uno dell’altro».

La sezione Crescere con i Libri (che nel giudizio sui libri dedicati al tema “Io e l’altro. La scoperta di sé e degli altri nei libri per bambini” ha coinvolto anche i bambini tra 3 e 6 anni di età) nomina vincitore Crictor. Il serpente buono di Tomi Ungerer (ElectaKids-Mondadori, 2012), «perché una giuria di tremila bambini ha decretato che un grande autore rimane tale anche per le nuove generazioni e perché persino un boa constrictor quando riceve una buona accoglienza, sa dare il meglio di sé».

Crescere con i libri è il premio del pubblico e coinvolge i bambini dai 3 ai 6 anni di età, i genitori e gli insegnanti. Il meccanismo di questa sezione si sviluppa in più fasi. In un primo momento le librerie e le biblioteche delle città partecipanti (Torino, Roma, Iglesias-Carbonia, Foggia e Monza) segnalano i loro libri preferiti sul tema “Io e l’altro. La scoperta di sé e degli altri nei libri per bambini”. Successivamente il comitato organizzatore del Premio sceglie i dieci titoli finalisti tra le segnalazioni pervenute. Da gennaio a marzo 2014 nelle biblioteche, nei centri di lettura e nelle scuole dell’infanzia delle città coinvolte si svolge il lavoro di lettura ad alta voce e di confronto sui dieci libri finalisti, che vengono proposti a bambini, genitori, educatori e insegnanti. Tutti, dopo la lettura, sono invitati a esprimere il proprio giudizio. Per l’anno 2015, le città che desiderano partecipare dovranno far pervenire la propria adesione – che sarà valutata dai promotori del Premio – entro il mese di maggio 2014.

Per la sezione Reti di Libri (miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini tra 0 e 5 anni) ottiene il riconoscimento la Provincia di Cagliari, «per il capillare impegno profuso nel corso di oltre un decennio nell’orchestrare iniziative formative, informative e promozionali interpretando in modo consapevole e creativo lo spirito del progetto Nati per Leggere».

La sezione Pasquale Causa (pediatra che promuove presso le famiglie la pratica della lettura ad alta voce) decreta vincitrice Laura Olimpi, pediatra di famiglia ad Ascoli Piceno, «per la passione e la dedizione al progetto Nati per Leggere e per aver messo in campo, oltre alla sua indiscussa professionalità, la grande disponibilità a diffondere, difendere e ribadire i valori e gli obiettivi del progetto».

Al Premio si affiancano i Laboratori presso lo stand Nati per Leggere Piemonte al Bookstock Village, con le attività per i più piccoli curate dalla Regione Piemonte e Salone Internazionale del Libro, in collaborazione con le Biblioteche Civiche e del Centro di Cultura per l’Arte e la Creatività di Iter(Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile).

Circa quaranta ore di attività in programma fra letture e laboratori con interventi di scrittori, illustratori e volti della televisione: storie in rima, fiabe, ninne nanne, filastrocche per stare insieme e capire il mondo. La presentatrice televisiva Caterina Balivo  e lo scrittore e autore televisivo Fabio Volo leggeranno le storie e le favole da loro più amati da piccoli. La disegnatrice e scrittrice francese Delphine Chedru farà vivere un’avventura all’insegna del coraggio con il suo Orient Express!. L’autrice Nicola Grossi e la scrittrice Nadine Brun-Cosme racconteranno i loro libri vincitori del Premio Nati per Leggere, rispettivamente Orso, buco! e Lupo & Lupetto. Luigi Ballerini presenterà Certe Volte, dedicato alle piccole e grandi angosce dei bambini. L’illustratore Adrien Albert leggerà il suo Al fuoco! Al fuoco!. La coppia di artisti Cristina Lastrego Francesco Testa con il loro Apriti circo! racconteranno la magia che ruota attorno al tendone di un circo, illustrandola con stoffe, pizzi, merletti e oggetti riciclati. La cantastorie Fulvia Degl’Innocenti parlerà di amore con la sua fiaba La pulce innamorata, realizzata con immagini di plastilina di Antonietta Manca.

Il Premio è istituito dalla Regione Piemonte e organizzato in collaborazione con la Città di Torino (con Iter e Biblioteche Civiche Torinesi), la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura (che promuove il Salone Internazionale del Libro), il Coordinamento nazionale del progetto Nati per Leggere(sostenuto dall’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche, il Centro per la salute del bambino Onlus di Trieste) e la rivista trimestrale LiBeR (con il suo portale liberweb.it). Sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura e patrocino di Ibby Italia.

Tra i vincitori delle ultime edizioni ricordiamo: per il 2013 gli autori francesi Michaël Escoffierc, Matthieu MaudetPierre Bertrand e Magali Bonniol (Babalibri), lo scrittore Marco Viale (Giralangolo – Edt), l’illustratore inglese John Fardell (Il Castoro), il Comune di Cortona (Arezzo) e il pediatraGraziano Zucchi (Modena); per il 2012 l’autrice colombiana Claudia Rueda (Lapis), l’autore tedesco Ole Könnecke (Babalibri), gli inglesi Jeanne Willis Tony Ross (Il Castoro), la Provincia di Reggio Emilia e le pediatre romane Manuela Orrù Marcella Costantini.

———————————————–
Premio nazionale Nati per leggere
Ufficio Stampagalletto@salonelibro.it – 011.5184268 int. 907
Segreteria Organizzativanpl-premio@aib.it – 011.5184268 int. 954

stampa

C' é 1 commento:

  1. silvio ardau - 07 Mag 2014 11:25 AM

    evento fantastico!! complimenti a organizzatori, partecipanti e premiati; peccato non poter esserci.
    queste iniziative mi danno sempre un forte senso di appartenenza sociale e mi sostengono nelle mie convinzioni di aderente al progetto npl-npm. a chent’annos !!