ACP > Editoria > Quaderni ACP > Ricerca > Late-preterm: un gruppo di neonati a rischio per disturbi dello sviluppo cognitivo
Quaderni acp - 2014; 21(4): 155-161

Late-preterm: un gruppo di neonati a rischio per disturbi dello sviluppo cognitivo

Revisione sistematica della letteratura e descrizione degli strumenti di valutazione

Barbara Caravale*, Gina Riccio**, Carlo Corchia*** - *Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione, Università “La Sapienza”, Roma; **Unità di Ricerca di Epidemiologia Perinatale, IRCCS-Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù”, Roma; ***Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and Prematurity, ICBD, Roma

Late-preterms: a group of infants at risk for cognitive developmental delay.
Systematic review and description of evaluation tools

Children born at 34-36 weeks’ gestation are defined as late-preterms (LP); they are considered as being at risk for adverse cognitive outcomes compared to infants born at term.
We performed an extensive search and systematic review of English language articles on the cognitive development of LP from the first year of life to school age, published between January 2006 and June 2013. General cognitive outcome, specific neuropsychological abilities and school performances were investigated. We selected the studies that had used standardized instruments for the evaluation. Nineteen studies were reviewed; eleven were on pre-school children and eight on school-age children. The results suggest that pre-school LP children reach a lower general cognitive level than term children, and perform worse when specific neuropsychological abilities are measured. At school age LP still reach a lower cognitive level and have more academic difficulties in comparison to term infants. The reasons for the lower cognitive performances of LP might be related to prematurity itself, but also to the causes of the preterm birth.

Vengono definiti late-preterm (LP) o “pretermine tardivi” i bambini che nascono a 34-36 settimane di gestazione. I LP hanno un rischio aumentato, rispetto ai neonati a termine, di mortalità e morbosità in epoca neonatale e nelle età successive. Solo da pochi anni lo sviluppo cognitivo dei LP è stato oggetto di attenzione nella letteratura medica. Il presente studio è un’analisi sistematica dei lavori pubblicati in lingua inglese da gennaio 2006 a giugno 2013, aventi per oggetto lo sviluppo cognitivo e neuropsicologico dei LP dal primo anno di vita all’età scolare. Sono stati selezionati i lavori che utilizzavano scale di sviluppo e questionari standardizzati. Gli studi inclusi nella revisione sono 19, 11 dei quali in età prescolare e 8 in età scolare. I risultati indicano che in età prescolare i LP raggiungono un livello cognitivo mediamente più basso dei bambini nati a termine, in generale e in specifiche capacità cognitive. Anche in età scolare i LP hanno maggiori difficoltà nell’apprendimento rispetto ai bambini nati al termine della gravidanza. I motivi delle minori capacità dei LP possono essere legati alla prematurità in sé, ma anche alle cause che hanno provocato la nascita prima del termine.

Quaderni ACP
Ricerca
Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?