ACP > InformACP > Il Blog ACP > MINORI. A Modena uno su 2 con meno 24 anni è a rischio alcol
13 Apr 2015
stampa

MINORI. A Modena uno su 2 con meno 24 anni è a rischio alcol

5% 11enni, 8% 13enni e 25% 15enni ha comportamento alterato
(DIRE – Notiziario Minori) Roma, 3 apr. – Medici e psicologi sempre in allerta sul problema alcol anche a Modena e provincia. Annunciando una nuova serie di iniziative di sensibilizzazione e di prevenzione in aprile (anche nei confronti degli esercenti) con lo slogan “Il massimo è zero”, Ausl e Comune riprovano a fare quadrato contro l’emergenza. I dati aggiornati dicono che in provincia sono quasi 110.000 le persone considerate ‘a maggior rischio’ rispetto all’assunzione di alcolici (dati Passi). Tra queste, la classe di età nella quale è più diffuso il rischio è quella dei giovani dai 18 ai 24 anni (54%). L’indagine specifica Hbsc, che ha analizzato la situazione a livello regionale, indica che il 5% degli 11enni, l’8% dei 13enni e il 25% dei 15enni ha già assunto un comportamento alterato dall’alcol. Nel 2014, inoltre, i sette centri alcologici dell’Azienda Usl di Modena hanno seguito 1.375 persone e sono 255 i nuovi accessi: il 77% è rappresentato da uomini mentre gli under 30 risultano solo il 3,8% degli utenti, a dimostrazione di come sia lunga la strada verso il trattamento clinico. Ma “l’anno scorso abbiamo assistito 490 ragazzi nei nostri centri e abbiamo 370 nuove richieste ogni anno”, chiosa la referente dei centri adolescenza dell’Ausl Federica Ronchetti. Anche negli ultimi 12 mesi, comunque, i medici hanno promosso la gestione dei percorsi di rivalutazione dell’idoneità alla guida attuata dalla commissione medica locale, dopo una sanzione per guida in stato di ebbrezza, nei riguardi di 887 persone, delle quali 101 di età inferiore ai 24 anni. “Il fenomeno alcol anche in provincia dal ’96 presenta un incremento costante”, tirano le somme oggi in conferenza stampa, insieme con l’assessore comunale Giulio Guerzoni, Claudio Annovi e Giuseppe Fattori, per l’Ausl responsabile del progetto Alcol e del programma di promozione della salute. In aprile saranno diverse le iniziative organizzate nel territorio per sensibilizzare genitori, educatori, insegnanti, operatori che lavorano coi minori ma anche gli esercenti abilitati alla vendita o alla somministrazione di alcolici. Nel sito www.ppsmodena.it/alcol è possibile trovare tutti i materiali realizzati e il dettaglio degli appuntamenti.
Quest’anno è stata messa a punto, in particolare, una cartolina ‘vademecum’ con 10 suggerimenti rivolti a genitori, educatori e insegnanti.

(Wel/ Dire)

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?