ACP > InformACP > Il Blog ACP > Auto? No grazie, meglio la bici
21 Mag 2015
stampa

Auto? No grazie, meglio la bici

Il manifesto del progetto europeo che promuove l’uso della bici

STARS (Sustainable Travel Accreditation and Recognition for Schools) è un programma europeo triennale, che promuove negli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado, l’uso della bicicletta o di altri mezzi ecosostenibili alternativi all’auto per raggiungere scuola, stimolandoli a diventare, un domani, cittadini più consapevoli con un alto senso civico. La bicicletta, in particolare, è ottima per decongestionare il traffico e per restituire agli abitanti una città più bella, vivibile e poco rumorosa. OCCUPA poco spazio e costa anche poco: mantenere una pista ciclabile, infatti, costa centodieci volte meno che mantenere una strada percorsa dalle auto. STARS Europe riunisce nove realtà europee: Londra, Madrid, Bielefeld, Budapest, Edimburgo, Cracovia, la provincia del Noord Brabant, Bruxelles e Milano, dove è giunto ai nastri di partenza, sotto il patrocinio del Comune, nell’anno scolastico 2013-2014. Il metodo su cui si basa il progetto è quello dell’educazione tra pari (peer to peer) che mira a incoraggiare il senso di appartenenza, le competenze, il lavoro di squadra, nonché lo spirito di iniziativa, di leadership e di abilità nella comunicazione dei ragazzi. L’Istituto Comprensivo di via Moisè Loria ha aderito a questo programma, affidando il primo anno alla 1^D e quest’anno alla 2^F della Scuola Secondaria di Primo Grado Carlo Porta il ruolo di Ambasciatori per incoraggiare i compagni di scuola (e perché no parenti e amici) all’uso della bicicletta. Al termine del primo anno di lavori, gli spostamenti in bici sono aumentati del 4,6% e l’utilizzo dell’auto privata è calato dell’1,2 %. Per poter indagare le ragioni che determinano la scelta di un mezzo o di un altro per raggiungere la scuola da parte dei propri coetanei, gli Ambasciatori, alla ripresa delle lezioni, hanno somministrato a un campione rappresentativo di studenti un questionario sul comportamento in viaggio. Attraverso l’accurato esame dei dati raccolti, è emerso che il principale deterrente all’uso della bicicletta è la mancanza di strade sicure, unita all’insufficienza e all’inadeguatezza di rastrelliere protette all’interno della scuola. All’indagine è seguito un workshop di formazione per gli Ambasciatori della città, tenutosi lo scorso 15 gennaio, il cui scopo è stato quello di aiutare i ragazzi nell’elaborazione di una campagna informativa e di iniziative promozionali per stimolare i compagni di scuola all’uso delle due ruote. In questo modo, STARS Europe punta a ridurre del 5% il numero degli studenti che vanno a scuola in auto, aumentando il numero di coloro che viaggiano con modalità ecosostenibili, a garantire la sicurezza dei percorsi casa-scuola, a migliorare la salute e il benessere degli studenti attraverso il costante esercizio fisico, a ridurre le emissioni di CO2 tra le tre mila e le dieci mila tonnellate l’anno, a favorire gli scambi di conoscenze ed esperienze tra le città, le regioni e le scuole coinvolte.

Clicca qui per aprire la pagina

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?