ACP > InformACP > Il Blog ACP > Formazione Ecm, tra Fad e cinema per non rischiare la cancellazione
09 Ago 2015
stampa

Formazione Ecm, tra Fad e cinema per non rischiare la cancellazione

Con questa notizia sollecitiamo i nostri lettori a manifestare il loro pensiero rispetto l’utilità dell’attuale sistema di accreditamento: cosa non va nel sistema ECM? E’ davvero l’unica strada possibile per valutare il percorso formativo post laurea? Quali proposte alternative a corsi e convegni per la formazione continua?

22 LUG [Sole24oreSanità] Proprio mentre si riaccende il dibattito sugli oltre 6mila medici competenti depennati dal ministero della Salute per non aver maturato i crediti obbligatori, Consulcesi chiede una soluzione istituzionale a tutela dei professionisti coinvolti, evidenziando comunque l’importanza di completare il percorso formativo non solo per il rispetto della legge ma anche ai fini di un costante aggiornamento delle proprie conoscenze. Sul caso specifico dei medici competenti sono, ad ogni modo, ancora in corso le verifiche del ministero che sta aggiornando i suoi elenchi visto che in molti casi si tratta solo di una mancata comunicazione dei crediti maturati o di errori del sistema informatico. I sindacati stanno anche spingendo per una intesa con il Governo per un reintegro provvisorio negli elenchi, proponendo una collaborazione con la Fnomceo per dar modo ai camici bianchi di recuperare la situazione.
«Il nuovo corso intrapreso dal ministero sul rispetto della formazione Ecm trova il nostro apprezzamento – commenta il presidente di Consulcesi, Massimo Tortorella – nell’ottica di un rispetto dei regolamenti e di un aggiornamento professionale di una qualità tale da dare sempre più credibilità alla categoria e più garanzie ai pazienti. Il problema non è solo dei medici competenti, ma riguarda tutti i camici bianchi che sanno che in questi mesi che ci separano dalla fine dell’anno dovranno maturare i crediti imposti dalla legge. A loro disposizione, attraverso il nostro partner Sanità in-Formazione, società leader a livello internazionale nel settore e provider accreditato Agenas, mettiamo il più ricco catalogo di corsi del web e la possibilità di aggiornarsi sfruttando la fruibilità, la comodità e la semplicità della Formazione a Distanza con innovative metodologie. Tra queste il “Paziente virtuale”, i corsi in lingua ed i “Film Formazione”, lanciati la scorsa settimana con l’anteprima mondiale al ministero della Salute del film “e-bola” (visibile gratuitamente su www.ebola-movie.com ). Nel Consulcesi Club, gratis per tre mesi per chi si iscrive entro il 31 luglio, a disposizione tutti i 50 crediti obbligatori e molti altri servizi: per tutte le informazioni sono a disposizione oltre 350 consulenti al numero verde 800.122.777 e sul sito internet».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?