ACP > News > Bambini relativamente poveri
29 Feb 2016
stampa

Bambini relativamente poveri

Minori 0-17 anni in povertà relativa, per regione e variazione 2014-2013.
In Italia poco meno di 2 milioni di minori, quasi 1 su 5, vivono in condizioni di povertà relativa, ovvero in famiglie che possono permettersi un livello di spesa modesto e comunque inferiore alla linea mediana nazionale (fissata nel 2014 in 1.698 euro per una famiglia di 4 persone). I dati Istat confermano i profondi divari geografici della povertà economica: nel Mezzogiorno l’incidenza sfiora il 30%, interessando quasi un bambino su tre, 2 volte e mezzo quanto si rileva al Nord (12,2%) e al Centro (13,4%). Rispetto al 2013, in alcune regioni è aumentata sensibilmente e in Calabria sfiora il 50%. E’ da notare come la povertà relativa pesi assai di più sui minori che sul totale delle persone residenti (minori e non): 19% contro 12,9%.
(Anno: 2014. Fonte: ISTAT)
La mappa è interattiva, fai click sulle regioni per vedere i dati.
_