ACP > InformACP > Il Blog ACP > Cultura: Serracchiani porta ‘Nati per leggere’ a Franceschini
21 Mar 2016
stampa

Cultura: Serracchiani porta ‘Nati per leggere’ a Franceschini

Accompagnato dalla presidente del FVG, Debora Serracchiani, il pediatra Giorgio Tamburlini, responsabile Centro salute del bambino con sede a Trieste, ha illustrato a Roma al ministro della Cultura Dario Franceschini l’iniziativa “Nati per Leggere”, progetto avviato nel 1999 che, con l’apporto di migliaia di volontari in tutta Italia, ha l’obiettivo di favorire la lettura fin dalla prima infanzia. Il ministro ha definito l’iniziativa, frutto dell’incontro tra pediatria ed esperienza dei bibliotecari, “estremamente interessante, con evidenze scientifiche importanti” e quindi tale da essere inserita nel contesto del Piano nazionale della lettura al quale sta lavorando il Ministero. Gia’ fissato in proposito un incontro tra lo stesso Tamburlini e i tecnici ministeriali che del Piano si occupano. Ricordando come “Nati per Leggere” ha ricevuto di recente il Premio Nonino, Serracchiani ha parlato di “un’esperienza di punta e d’avanguardia, inserita nell’iniziativa ‘Crescere leggendo’ capillarmente diffusa in FVG per favorire nei bambini e nei ragazzi la lettura, in quanto ne accresce le capacita’ cognitive”. Un’iniziativa di “fomento alla lettura” a cui “la Giunta regionale ha dato convinta adesione”. Come ha evidenziato il professor Tamburlini, “Nati per Leggere” si e’ sviluppato da un’intuizione di alcuni pediatri statunitensi che avevano notato l’interesse per i libri di bambini anche molto piccoli. Da qui l’idea di dar vita a un programma per unire la conoscenza della letteratura per l’infanzia con il ruolo del pediatra, teso a dare consigli ai genitori per la salute e lo sviluppo del bambino. Cosi’ i pediatri suggeriscono di leggere qualcosa al bambino, a partire gia’ dal sesto mese di vita, in vari momenti della giornata.

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?